A Cosenza si rinnova il Consiglio provinciale. In corso le operazioni di voto

Urne aperte fino alle ore 20. A sfidarsi 6 liste con 86 candidati. Lo spoglio subito dopo la chiusura dei seggi. Il turno può rappresentare la cartina tornasole degli equilibri tra le diverse forze in campo, soprattutto in vista delle prossime Regionali

di Salvatore Bruno
domenica 24 febbraio 2019
12:03
61 condivisioni

Urne aperte fino alle ore 20 per il rinnovo del consiglio provinciale di Cosenza. Sono tre i seggi allestiti, tutti nel palazzo di Piazza XV Marzo: uno principale in cui sono tra l’altro ammessi al voto gli elettori dei due comuni più grandi, Cosenza e Rende, e due sottosezioni. 1.759 gli amministratori aventi diritto. 86 i candidati che aspirano ad uno dei 16 posti disponibili, distribuiti in sei liste: Provincia Democratica, allestita dal Pd, Insieme per la Provincia, lo schieramento di centrosinistra alla cui composizione ha partecipato il consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea, Italia Del Meridione, il movimento guidato da Orlandino Greco, Noi con la Provincia, lista di riferimento del consigliere regionale Ennio Morrone,  Cosenza Azzurra, espressione di Forza Italia, Nuova Provincia, in cui hanno trovato collocazione gli esponenti vicini all’ex sottosegretario Antonio Gentile.

Il valore del voto ponderato

Il corpo elettorale esprime un voto ponderato rispetto alla fascia demografica del comune di appartenenza. In altre parole, la preferenza data dagli amministratori ha un peso maggiore nel calcolo del risultato tanto più è alto il numero dei cittadini del municipio rappresentato. Manca all’appello il comune più popoloso, quello di Corigliano-Rossano, attualmente commissariato in attesa che si svolgano le prime storiche elezioni del neonato municipio.

Affluenza alle ore 17

FASCIA A – POPOLAZIONE FINO A 3.000 ABITANTI
ELETTORI 986
ORE 12: VOTANTI 302 - PARI AL 30,62%
ORE 17: VOTANTI 582 – PARI AL 59,02%

FASCIA B – POPOLAZIONE DA 3.001 A 5.000 ABITANTI
ELETTORI 324
ORE 12: VOTANTI 149 - PARI AL 45,99%
ORE 17: VOTANTI 234 – PARI AL 72,00%

FASCIA C – POPOLAZIONE DA 5.001 A 10.000 ABITANTI
ELETTORI 221
ORE 12: VOTANTI 77 - PARI AL 34,84%
ORE 17: VOTANTI 145 – PARI AL 65,61%

FASCIA D – POPOLAZIONE DA 10.001 A 30.000 ABITANTI
ELETTORI 170
ORE 12: VOTANTI 77 - PARI AL 45,29%
ORE 17: VOTANTI 125 – PARI AL 73,53%

FASCIA E – POPOLAZIONE DA 30001 A 100.000 ABITANTI
ELETTORI 58
ORE 12: VOTANTI 32 - PARI AL 55,17%
ORE 17: VOTANTI 48 - PARI AL 82,76%

TOTALE: ELETTORI 1759 - VOTANTI 1134 - PARI AL 64,40%

Spoglio immediato dopo la chiusura dei seggi

Scongiurato il rischio maltempo, l’afflusso degli elettori è iniziato di buon mattino. Lo spoglio comincerà subito dopo la chiusura dei seggi. Con la riforma attuata dalla Legge Delrio, le elezioni provinciali hanno perso il loro appeal ma sotto il profilo politico, questo turno può rappresentare la cartina tornasole degli equilibri tra le diverse forze in campo, soprattutto in vista delle prossime regionali.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream