Gianluca Cuda (Pd): «Oliverio pensa alle primarie e i sindaci affogano nei rifiuti»

Il segretario provinciale del Partito democratico di Catanzaro invia un messaggio ai segretari di circolo della provincia del capoluogo, esprimendo il suo dissenso per l’iniziativa del governatore di chiedere una raccolta di firme per affermare la sua candidatura attraverso le primarie mentre siamo al centro di una nuova emergenza ambientale

di Pa. Mo.
6 settembre 2019
15:11
37 condivisioni
Gianluca Cuda
Gianluca Cuda

Sono in tanti ormai a pensare che l’ossessione a riproporre la propria ricandidatura alle elezioni regionali da parte di Mario Oliverio, nonostante i ripetuti no del segretario nazionale Zingaretti, le inchieste e i relativi motivi di inopportunità e nonostante i ripetuti schiaffi agli appuntamenti elettorali, sia la conseguenza di una perdita di lucidità da parte del Governatore. Una scarsa lucidità che lo ha spinto finanche a lanciare una campagna di raccolta firme per richiedere le primarie. Una pretesa, quella di Oliverio, che alcuni autorevoli dirigenti dello stesso Partito del presidente ormai cominciano a percepire come irresponsabile.

 

È il caso del segretario provinciale del Pd di Catanzaro, il quale, ha inviato un messaggio a tutti i segretari di circolo della provincia per stigmatizzare la posizione del presidente della Giunta regionale, definendo inopportuna l’iniziativa di lanciare una campagna di raccolta firme per pretendere le primarie, proprio nel momento in cui nella Regione sta nuovamente per scoppiare un’emergenza Rifiuti. Scrive Gianluca Cuda, che tra l’altro è stato sindaco di Pianopoli per 15 anni: «Ritengo sia inopportuno in piena emergenza ambientale, con i rifiuti in mezzo alle strade e con il rischio concreto di grossi pericoli sanitari, procedere da parte nostra a raccolte firme per chiedere la celebrazione di primarie per scegliere il candidato a presidente della giunta regionale del Pd! Cerchiamo di restare vicino ai territori per la gente di Calabria –prosegue il segretario provinciale dei democrat catanzaresi- tutto ciò, è incomprensibile! Restiamo vicini ai nostri sindaci perché sono chiamati ad affrontare una criticità non di poco conto, la gente in questo momento è arrabbiata e noi non possiamo uscire sulla stampa con le solite raccolte firme! È un mio modesto pensiero! Lo dico da segretario del nostro partito e da ex sindaco!». E, d’altronde, la tesi di Cuda non è campata in aria, considerato che i sindaci della provincia di Catanzaro sono sul piede di guerra perché avvertono che il sistema dei rifiuti sta nuovamente collassando.

 

Pa.Mo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Pa. Mo.
Giornalista
A questa noiosa e ipocrita lagna del clero, sulla famiglia, rispondo con una citazione di Ronald David Laing, un noto psichiatra inglese:”La famiglia si può immaginare come una ragnatela, un fiore, una tomba, una prigione, un castello.” Da dirigente comunista e diessino, sono stato un fedele soldato del Politìchesckij Bjurò ora da democratico, nell’era del “pensiero leggero”, sono un anarchico, controcorrente e provocatore. Mi stanno sulle balle,  i pomposi intellettuali post-comunisti, peggio se, con la puzza sotto il naso. Sono freddo e passionale, rosso e nero. Non mi fido delle tonache; nere, rosse, giudiziarie o clericali. Bigotti, puritani e moralisti li darei volentieri in pasto al “gorilla” di De Andrè, ai razzisti  farei fare un’esperienza in quei campi con la scritta: “il lavoro rende liberi”. Presuntuoso? Può darsi! Rompicoglioni! Certo! Se parlo, conosco, se non conosco, sto zitto! Per dirla come  Theodor W. Adorno:  “La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta. Amo questa frase di Vittorio Foa: “il sogno può accompaganre la vita ma non deve determinarla. Quando scegli non devi sognare, tu sei responsabile”. Caratterialmente mi si addice questa citazione frase di  Winston Leonard Spencer Churchill: “Combatteremo sulle spiagge, combatteremo sui luoghi di sbarco, nei campii nelle strade e nelle montagne. Non ci arrende­remo mai…”
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio