Cosenza, Ambrogio: «Meglio il dissesto che tagliare i servizi sociali»

VIDEO | L’esponente del gruppo Piattaforma vota contro la manovra di assestamento e lancia la sua provocazione: «Il sindaco ha operato bene sul piano degli investimenti materiali e immateriali. Sacrifica troppo le fasce deboli»

di Salvatore Bruno
6 agosto 2019
19:23
109 condivisioni

Esponente della Piattaforma, eletto in consiglio comunale nelle file del centrosinistra ma da qualche tempo in netto contrasto con la linea del Partito Democratico, Marco Ambrogio ha sciorinato punto per punto, i tagli alle spese sociali previsti dalla manovra di assestamento di bilancio approvata in aula nella giornata di oggi 6 agosto. E non sono cifre secondarie. «Mancheranno all’appello nell’esercizio 2020 – ha detto nel corso del suo intervento in aula – 150 mila euro per il trasporto scolastico, 50 mila euro per la mensa, 400 mila euro per gli asili nido, 248 mila euro per l’assistenza domiciliare, 106 mila euro per l’emergenza abitativa, 104 mila euro per la biblioteca civica. E nel 2021 saranno tagliati oltre 200 mila euro destinati ai servizi di pre e di post scuola. Di questi sacrifici dobbiamo informare la città». Ambrogio ha bocciato la pratica di riequilibrio e, pur riconoscendo il buon lavoro dell’amministrazione Occhiuto sul fronte degli investimenti materiali ed immateriali, ha lanciato una provocazione: «Meglio dichiarare il dissesto»

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio