Nuova tassa sui rifiuti a Catanzaro, la Prefettura acquisirà documenti al Comune

VIDEO | È il risultato raggiunto da tre associazioni cittadine che questa mattina hanno avuto un incontro a Palazzo di Governo per denunciare l'introduzione della Tosap

di Luana  Costa
lunedì 23 luglio 2018
13:38
133 condivisioni

Sarà la stessa Prefettura ad interessarsi del caso "carrellati" a Catanzaro. È stato questo il primo e immediato risultato che tre rappresentanti di altrettante associazioni cittadine - Il Pungolo, I Quartieri e Upac - hanno ottenuto dall'incontro richiesto questa mattina a Palazzo di Governo. Assente il prefetto, i tre esponenti sono stati ricevuti dal capo di gabinetto che ha assunto l'impegno di procedere con l'acquisizione di ogni documentazione utile e di richiedere approfondimenti all'amministrazione comunale sul caso che da mesi agita la città.

 

Al centro di ben due esposti, notificati dalle tre associazioni prima all'Anac e poi alla Prefettura, la decisione di Palazzo De Nobili di introdurre una nuova tassazione, quella per l'occupazione del suolo pubblico, da applicare agli esercizi commerciali e ai condomini privati che occupano strade e marciapiedi con i carrellati destinati alla raccolta differenziata. I rappresentanti delle tre associazioni hanno fin da subito richiesto al sindaco e al Consiglio comunale il ritiro del provvedimento che determinerebbe un aggravio dei costi su un servizio, quello della raccolta dei rifiuti, già oneroso per i contribuenti. Ancor di più sulla scorta di alcune pronunce della Corte di Cassazione che demandano alle società gestrici del servizio l'assunzione del costo del tributo.

 

Luana Costa

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: