IL TAR DEL LAZIO SOSPENDE LA REVOCA DELLA SCORTA AL TESTIMONE DI GIUSTIZIA RUELLO

I giudici hanno deciso lo stop del provvedimento disposto dal Viminale in via cautelare e d'urgenza

24 luglio 2014
00:00
1 condivisioni

VIBO VALENTIA - I legali di Nello Ruello hanno avuto ragione dal Tribunale amministrativo regionale del Lazio. Il Tar ha sospeso in via cautelare e d’urgenza la revoca della scorta al testimone di giustizia, disposta il 28 giugno scorso dal Ministero dell’Interno. Per il Viminale non sussisterebbero più le condizioni di pericolo che hanno reso necessaria la tutela personale a carico del fotografo di Vibo le cui denunce hanno consentito l’avvio di inchieste contro presunti affiliati alle cosche del vibonese. Ruello vive sotto protezione da 9 anni. Il caso ha fatto scalpore. Ma la scorta è stata revocata. Il Tar del Lazio, in attesa di pronunciarsi nel merito sul ricorso, ha ritenuto che sussistono i presupposti per sospendere il provvedimento di revoca della tutela.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio