Torna in Italia Menoona, condotta in Pakistan con l’inganno

Lo rende noto il ministro degli Esteri. La ragazza aveva scritto una lettera all’Istituto di Cesano Maderno dove conduceva gli studi per chiedere aiuto

giovedì 20 settembre 2018
09:27
2 condivisioni

Il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, conferma "con grande soddisfazione" che la giovane Menoona Safdar trattenuta contro la propria volontà in Pakistan dalla sua famiglia si è appena imbarcata su un volo diretto in Italia. La ragazza aveva scritto una lettera alla scuola frequentata in Brianza chiedendo aiuto. Era stato proprio l’Istituto scolastico di Cesano Maderno a denunciare la vicenda ai carabinieri. «Il positivo esito, che ha posto fine a una grave violazione dei diritti fondamentali della giovane donna, è stato reso possibile, a seguito del personale interessamento del ministro, dall'efficace azione della nostra Ambasciata a Islamabad in stretto raccordo con la Farnesina», si legge in una nota del Ministero degli Esteri.

Leggi anche: Portata in Pakistan con l’inganno: «La scuola mi aiuti»

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: