Sesso estremo finito male: uno in ospedale e l'altro arrestato

La serata di bondage si trasforma in un incubo. 59enne rischia di morire soffocato

di Redazione
mercoledì 11 luglio 2018
13:03
122 condivisioni

Una nottata all'insegna del sesso estremo con l'utilizzo di corde, manette, frustini, collari borchiati e altri oggetti, si è conclusa con una corsa in ospedale per un uomo di 59 anni e con l'arresto del suo amico 30enne accusato di lesioni aggravate.

E' successo a Padova dove un 59enne ha rischiato di morire soffocato. A chiamare i soccorsi è stato l'amico 30enne che ha tentato anche di praticare una tracheotomia al compagno per permettergli di respirare. Non riuscendoci, ha avvisato il 118. I sanitari intervenuti hanno trovato il 59enne ancora legato con una fune e che aveva perso le capacità sensoriali. L'uomo è stato trasportato in ospedale dove i medici sono riusciti a salvargli la vita.

Nei guai l'amico 30enne che è stato arrestato con l'accusa di lesioni aggravate e che adesso si trova agli arresti domiciliari in attesa degli sviluppi dell'inchiesta. I due pare si fossero incontrati grazie a un sito internet per appassionati di sesso estremo e bondage e, secondo le prime indagini, non sarebbe stata questa la prima volta che si sarebbero incontrati.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: