Ritardi nella ricostruzione post terremoto in Umbria, scattano le indagini

La procura regionale della Corte dei Conti verificherà eventuali danni pubblici nonché la mancata previsione su mappe poi risultate inadeguate, della pericolosità sismica

di Redazione
giovedì 5 settembre 2019
08:59
Condividi
Terremoto in Umbria
Terremoto in Umbria

La procura regionale della Corte dei Conti ha aperto un'indagine sulla ricostruzione post terremoto del 2016 in Umbria. In particolare per accertare se ci siano stati eventuali "danni pubblici". Lo hanno reso noto gli stessi Uffici giudiziari.

In particolare la procura contabile - secondo quanto si è appreso - sta indagando su eventuali danni pubblici conseguenti la mancata o tardiva ricostruzione post sisma 2016, alla mancata adozione del piano di ricostruzione, all'omesso conferimento di incarichi tecnici. Nonché sulla mancata previsione su mappe poi risultate inadeguate, della pericolosità sismica. Sugli accertamenti in corso la procura regionale della Corte dei conti non ha fornito altri particolari.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream