Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni

Sono undici le persone arrestate su indicazione della Procura da Palermo. Molte vittime sono finite sulla sedia a rotelle o hanno dovuto fare ricorso per lungo tempo alle stampelle

mercoledì 8 agosto 2018
13:46
112 condivisioni

Arrivavano a mutilare braccia e gambe delle vittime sostenendo che le gravi lesioni fossero conseguenza di incidenti stradali, in modo da poter poi truffare le assicurazioni. Le vittime erano consenzienti nonostante, e pur di incassare i premi assicurativi erano disposti anche a finire in sedia a rotelle. È quanto è emerso dalle indagini della Polizia di Palermo che ha sgominato due organizzazioni criminali. 

 

Le indagini della Polizia hanno accertato che i membri delle due organizzazioni utilizzavano metodi particolarmente cruenti e dolorosi per mutilare le vittime, ad esempio scagliando su braccia e gambe dei pesanti dischi di ghisa come quelli utilizzati per il sollevamento pesi nelle palestre. Le menomazioni erano tali che le vittime o finivano in sedia a rotelle o erano costrette a muoversi per lunghi periodi con le stampelle.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: