Maternità, le donne potranno lavorare fino al parto

Cambia il congedo per le neomamme lavoratrici. Previa autorizzazione del medico, si potrà garantire la propria prestazione lavorativa fino al nono mese

mercoledì 5 dicembre 2018
15:54
16 condivisioni
Lavoro in gravidanza
Lavoro in gravidanza

Si potrà lavorare fino al nono mese di gravidanza. Cambia così con la manovra il congedo per le neomamme lavoratrici. L’emendamento è stato approvato in commissione Bilancio alla Camera, che ieri ha concluso i lavori e dato mandato ai relatori, Silvana Comaroli e Raphael Raduzzi, di riferire in Aula su un maxiemendamento. L'esame – come riporta Adnk - partirà stasera mentre il governo dovrebbe porre la fiducia già giovedì. Previa autorizzazione del medico, le future mamme che lo vorranno potranno lavorare fino al nono mese e far slittare i cinque mesi di congedo obbligatorio a dopo la nascita del bebé. Il nuovo schema, ribattezzato maternità 'agile', è "in alternativa" allo schema tradizionale che impone la sospensione dall'attività lavorativa nei due mesi prima del parto e nei 3 successivi o 1 mese prima e nei 4 successivi (maternità flessibile).

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: