Carabiniere ucciso, Somma Vesuviana gli intitola la tribuna dello stadio

Mario Cerciello Rega venne ferito mortalmente a Roma nel luglio scorso. In sua memoria, la sua cittadina, gli ha dedicato una serie di manifestazioni organizzate dalla Lega pro in sinergia con il Comune

di Redazione
26 settembre 2019
08:32
22 condivisioni
Mario Cerciello Rega nel giorno delle nozze
Mario Cerciello Rega nel giorno delle nozze

“Vice brigadiere Mario Cerciello Rega. Valori e legalità in campo per la vita. Per Mario”. E' quanto riporta la targa di intitolazione della tribuna dello stadio Napoli di Somma Vesuviana, dedicata da oggi a Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Roma lo scorso luglio, ed in memoria del quale, nella sua cittadina natale, si sono svolti una serie di manifestazioni organizzate dalla Lega Pro e sposate dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Di Sarno.

 

L'intitolazione della tribuna da parte del sindaco, è avvenuta alla presenza, tra gli altri, del governatore Vincenzo De Luca, del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, del generale dei carabinieri Vittorio Tomasone. «Mario - ha sottolineato Tomasone - era un carabiniere con una grande passione, che due mesi fa è andato contro un destino amaro per la voglia ed il desiderio di sconfiggere un sopruso». Il sindaco Di Sarno ha ribadito, invece, che il militare «era una persona perbene».

 

LEGGI ANCHE: Carabiniere ucciso non poteva reagire: aveva dimenticato l’arma

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio