Appalti e corruzione elettorale, arrestato il sindaco leghista di Legnano

Il primo cittadino, Gianbattista Fratus, è ai domiciliari come l'assessore alle opere pubbliche. In carcere invece il vicesindaco 

giovedì 16 maggio 2019
10:34
49 condivisioni
Gianbattista Fratus, sindaco di Legnano
Gianbattista Fratus, sindaco di Legnano

C'è anche il sindaco di Legnano, Gianbattista Fratus, della Lega, tra gli arrestati nell'operazione, denominata Piazza Pulita, su turbata libertà degli incanti e corruzione elettorale condotta dai finanzieri del Comando Provinciale di Milano, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio. A Fratus sono stati concessi gli arresti domiciliari così come all'assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini.

In carcere invece l'assessore al bilancio e vicesindaco del comune di Legnano Maurizio Cozzi. Eseguite anche diverse perquisizioni. 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream