Accoltella alla gola un vigilante e poi si suicida: orrore nella metro di Roma

L’uomo si trova ora ricoverato all’ospedale Umberto I in gravi condizioni. Subito dopo averlo ferito l’accoltellatore gli avrebbe sfilato la pistola di ordinanza e si sarebbe ucciso con un colpo alla testa

26 settembre 2019
18:59
30 condivisioni

Un uomo si è ucciso con un colpo di pistola alla testa nel tunnel d’ingresso della fermata della metro B alla stazione Triburtina di Roma dopo aver accoltellato e disarmato una guardia giurata dell’Italpol addetta alla vigilanza della stazione. Il fatto è accaduto questo pomeriggio. Il vigilante è stato ricoverato all’ ospedale Umberto I in gravi condizioni. Ignoti i motivi che hanno spinto l’uomo ad aggredire la guardia intervenuta per fermarlo.

 

Sul posto sono intervenute numerose pattuglie di polizia e carabinieri, insieme con i militari dell’Esercito che si occupano della vigilanza anti terrorismo delle stazioni della metropolitana. L’ingresso al tunnel è stato transennato. A terra nel corridoio c’è il coltello usato dall’uomo deceduto. Il suo corpo è poco distante accanto ai tortelli. La Scientifica ha isolato la zona. La guardia giurata è stata avvicinata dall’uomo che l’ha colpita almeno due volte alla gola per sgozzarla. Poi gli ha sfilato la pistola dalla fondina e si è puntato l’arma alla testa uccidendosi.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio