I vigili del fuoco esclusi dalle agevolazioni per il trasporto, l'ira del sindacato

La misura riguarda i servizi di trasporto pubblico locale regionale: «Sono comunque ufficiali e agenti di polizia giudiziaria»

di L. C.
lunedì 1 aprile 2019
18:37
46 condivisioni

La Segreteria regionale Conapo Calabria costata ancora una volta l’assoluta indifferenza che la Regione Calabria presta nei confronti dei Vigili del Fuoco: «Mentre sui tavoli di contrattazione Nazionale si lotta per equiparare il corpo nazionale Vigili del Fuoco alle altre forze di polizia – si legge nella nota firmata dal segretario regionale Massimo Conforti - cercando di colmare almeno in parte il divario economico che separa i più amati dalla popolazione, secondo l’ultimo sondaggio con l’86% di gradimento, dagli altri enti anche appartenenti allo stesso ministero dell’Interno ecco che, sul tavolo della Regionale Calabria si perpetrava l’ennesima disfatta per gli appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Ci riferiamo al varo della nuova circolare di regolamentazione “Disciplinare per le agevolazioni tariffarie per le forze dell'ordine ART. 7 L.R. 35/2015” che cita all’“Art. 1. Oggetto e finalità: Il presente disciplinare ha per oggetto l'attuazione del comma 6-bis dell'articolo 7 della Legge regionale 31 dicembre 2015, n. 35, che, nei limiti delle risorse disponibili, riconosce il diritto all'agevolazione tariffaria in misura massima dell'ottanta per cento sui servizi di trasporto pubblico locale regionale in favore degli appartenenti: a) alla Polizia di Stato; b) all'Arma dei Carabinieri; c) al Corpo della Guardia di Finanza; d) alla Polizia Penitenziaria».

 

«Escludendo chiaramente, dalle agevolazioni previste, gli appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che giornalmente viaggiano, da anni, per raggiungere le sedi di servizio. Vorremmo ricordare - incalza il sindacalista - a colui o coloro che, hanno forse dimenticato, e speriamo di cuore che si tratti di semplice dimenticanza, che l’art. 57 del CPP al comma 3 enuncia “Sono altresì ufficiali e agenti di polizia giudiziaria, nei limiti del servizio cui sono destinate e secondo le rispettive attribuzioni, le persone alle quali le leggi e i regolamenti attribuiscono le funzioni previste dall'articolo 55 (8) (9)"».

 

Il sindacato Conapo precisa che «i Vigili del Fuoco, pur fuori dal servizio ordinario, sono comunque ufficiali e agenti di polizia giudiziaria quando vengono commessi reati inerenti i loro compiti istituzionali. Concludiamo senza volontà della facile polemica anzi speriamo sia stato tutto un semplice errore, ma comunque vorremmo, qual’ora fosse vera la nostra esclusione dalle agevolazioni previste, spiegazioni, chiaramente non dovute, ma improntate nella logica del rispetto fra le istituzioni e soprattutto nel rispetto personale verso chi crede e lavora non solo per la salvaguardia delle persone e dei beni ma anche e sempre a disposizione delle istituzioni tutte».

 

l.c.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

L. C.
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream