Lavori conclusi nella galleria Santomarco, riapre la linea ferroviaria Paola-Cosenza

Le attività erano state ampiamente previste a seguito di una dettagliata relazione commissionata dal Ministero dei Trasporti, con cui si mettevano in risalto gravi criticità alla rete ferroviaria. Gli esperti furono costretti a intervenire a seguito del drammatico incidente ferroviario che si verificò il 6 dicembre 2017 proprio nel tunnel che collega le due cittadine

di Francesca  Lagatta
25 giugno 2019
10:02
103 condivisioni
La galleria Santomarco, interessata dai lavori di manutenzione e ammodernamento
La galleria Santomarco, interessata dai lavori di manutenzione e ammodernamento

I pendolari della tratta ferroviaria Paola-Cosenza possono tirare un sospiro di sollievo. Dopo un mese e mezzo, finalmente i lavori straordinari nella galleria Santomarco sono stati ultimati e pertanto i convogli potranno riprendere a circolare alla vecchia maniera. Le operazioni di manutenzione e ammodernamento del tunnel, originariamente previste per l'8 aprile, erano cominciate lo scorso 6 maggio, per consentire a turisti, studenti e cittadini fuori sede di Paola di prendere parte ai festeggiamenti solenni in onore di San Francesco a 500 anni esatti dalla canonizzazione, che si sono tenuti dall'1 al 4 maggio.

In queste settimane, Tranitalia aveva messo a disposizione dei mezzi sostitutivi, con cui i disagi per i passeggeri sono stati ridotti al minino.

Lavori programmati da tempo

Il tratto che è stato interessato dai lavori è lungo 15 chilometri e fu inaugurato nel 1987, insieme alla nuova rete ferroviaria elettrificata. Il tunnel collega la città di Cosenza a Paola, la cui stazione rappresenta un importante snodo per il trasporto su rotaie nel versante tirrenico.

I lavori, conclusi qualche giorno fa, erano stati ampiamente previsti a seguito di una dettagliata relazione commissionata dal Ministero dei Trasporti, con cui si mettevano in risalto gravi criticità alla rete ferroviaria. Gli esperti furono costretti a intervenire a seguito del drammatico incidente ferroviario che si verificò il 6 dicembre 2017 proprio nella galleria Santomarco, nel punto bivio Pantani. In quella occasione si registrò il deragliamento del treno e il conseguente ferimento di dieci persone, più il macchinista che accusò un malore per lo spavento. Studi approfonditi dimostrarono che in quel punto le rotaie erano usurate in due punti, forse a causa delle fitte infiltrazioni d'acqua.

 

LEGGI ANCHE: 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesca  Lagatta
Giornalista
Francesca Lagatta è nata a Praia a Mare l’11 aprile del 1985. Dopo molteplici esperienze con la stampa locale, nel 2011 approda dapprima ad Hi Tech Paper del giornalista Leonardo Lasala, poi ad Alganews, il quotidiano on line diretto dal giornalista Rai Lucio Giordano. È in questo periodo che si forma come giornalista di inchiesta. Nel 2014 è nella redazione calabrese di Notìa, poi è la volta de L’Ora siamo Noi, La Provincia di Cosenza e una piccola parentesi televisiva nel programma Perfidia, al fianco della giornalista Antonella Grippo. Scrive ancora per Identità Insorgenti, L’Ora di Palermo, Echi dal Golfo, Diogene Moderno. Nel 2015 sottoscrive un contratto con l’agenzia Kika Media Press, scrive di cronaca su La Spia Press e di inchiesta su La Spia, il portale del giornalista Paolo Borrometi. Successivamente diventa inviata e addetta di Rete L’Abuso, il più grande osservatorio nazionale di crimini commessi in ambienti clericali, collabora per un breve periodo per Radio Siani e poi viene ingaggiata come corrispondente per Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti. Nel giugno del 2017 fonda una agenzia pubblicitaria, la Famnews & Com, e diventa direttrice responsabile della nuova testata giornalistica calabrese di inchiesta La Lince. A gennaio 2018 i suoi articoli vengono pubblicati sul settimanale statunitense Harbor News, mentre qualche mese più tardi è il giornale italo canadese Grandangolare ad annoverarla tra i suoi collaboratori. Sulle riviste nazionali ha firmato per i settimanali Cronaca in diretta e Tutto. Dall’agosto del 2018 è corrispondente per LaC News24.   Dal luglio del 2017 compare nell’elenco nazionale dei giornalisti minacciati stilato dall’autorevole sito Ossigeno per L’informazione. Nella sua breve carriera ha già ricevuto cinque premi per le sue inchieste giornalistiche, assegnati da tre diverse regioni del sud Italia: Sicilia, Calabria e Basilicata. Si occupa in prevalenza di 'ndrangheta, sanità, massoneria, politica, pedofilia e corruzione, ma il suo tarlo è la denuncia sociale.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio