Tansi sulla Joppolo-Coccorino: «Massi che possono uccidere» -VIDEO

Il sopralluogo del numero uno della Protezione civile regionale nel Vibonese, lungo la Strada del mare: «Bomba ad orologeria»

di Redazione
lunedì 11 giugno 2018
19:43
63 condivisioni

Ha fatto tappa nel Vibonese il responsabile della Protezione civile in Calabria Carlo Tansi. Durante il sopralluogo è stato possibile constatare lo stato in cui versa la viabilità provinciale.  In particolare la visita ha riguardato la strada del mare, unica arteria che collega la provincia di Vibo Valentia a quella di Reggio Calabria passando lungo la costa, chiusa da sette mesi. Dal novembre scorso risulta inaccessibile a seguito della caduta di massi dal costone. Il numero uno della protezione civile regionale ha valutato gli interventi per mettere in sicurezza l'area e procedere alla riapertura in tempi celeri.  È stato proprio lui, ad illustrare la pericolosità del percorso: «Centinaia, migliaia di massi – spiega Tansi – sospesi lungo il versante, che incombono sulla strada senza alcuna protezione, non hanno reti, paramassi, non hanno niente. Una sorta di bomba ad orologeria – aggiunge – che può rotolare sulla strada come già successo. Massi che possono uccidere».  

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream