Siderno, l'Europa con gli occhi dei ragazzi che chiedono lavoro

VIDEO | A confrontarsi con gli studenti dell'Ipsia anche l'ex ministro dell'Interno Enzo Bianco: «Le paure frutto di pregiudizi»

di Ilario  Balì
lunedì 11 febbraio 2019
11:59
28 condivisioni
L’evento a Siderno
L’evento a Siderno

In un momento storico in cui le frizioni tra l’Italia e alcuni paesi europei sono all’ordine del giorno, il comitato continentale delle regioni prova a fare quadrato confrontandosi con i ragazzi delle scuole, chiedendo loro quale idea abbiano dell’Europa e cosa aspettarsi dal futuro. L’iniziativa ha fatto tappa all’Ipsia di Siderno dove rappresentanti istituzionali hanno presentato i risultati del questionario online a cui hanno partecipato circa 230mila studenti di ogni paese europeo, i quali hanno chiesto a gran voce soltanto una cosa, il lavoro.

 

«Il lavoro è l’emergenza emergenza – ha rimarcato il deputato al Parlamento italiano Antonio Viscomi – un’assenza che non può essere colmata da un sussidio finanziario. Per questo è importante sulla costruzione delle occasioni di lavoro per i ragazzi».

A lanciare un messaggio di speranza alle giovani generazioni anche Enzo Bianco, due volte ministro dell’Interno e adesso presidente della delegazione italiana del comitato europeo delle regioni. «Mio padre ha vissuto sulla sua pelle due guerre tra stati europei – ha spiegato - Oggi grazie ai trattati dell’Unione Europea c’è la pace, e se sfruttiamo questa opportunità sino in fondo, avremo opportunità di crescita soprattutto al sud. Le paure che vengono agitate - ha chiosato Bianco - si basano su pregiudizi».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: