Roccella, quale futuro per i beni confiscati? -VIDEO

Ospite dell'incontro pubblico promosso dalla camera penale di Locri il senatore Michele Giarrusso

di Ilario  Balì
sabato 7 luglio 2018
10:03
3 condivisioni

I beni confiscati alle mafie e l’aggressione ai patrimoni illeciti. Un percorso decisamente impegnativo che ha avvertito la necessità di azioni di restyling al fine di garantire un modello di prevenzione e repressione patrimoniale ancora più organizzato ed efficiente.

E’ stato questo il filo conduttore di un incontro pubblico organizzato a Roccella Jonica in collaborazione con la camera penale di Locri e il sindacato autonomo di polizia.

Il confronto oltre che analizzare l’efficacia dei risultati raggiunti attraverso le modifiche legislative già in atto, si è proposto l’obbiettivo di ricercare soluzioni tese a migliorare l’iter burocratico amministrativo della gestione dei beni salvaguardando i principi costituzionali.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: