Rende, Tennis club sfrattato. Manna: «Ripristinata la legalità»

VIDEO | Il Comune di Rende riprende il possesso degli impianti, disponendo lo sgombero dell’area occupata senza titolo

di Salvatore Bruno
3 maggio 2019
20:16
20 condivisioni

Lo sgombero del Tennis Club di Rende dagli impianti sportivi di Commenda è stato disposto in esecuzione di una ordinanza emessa per riprendere possesso della struttura, occupata senza titolo essendo la concessione scaduta dal mese di settembre 2018. Lo si apprende da una nota diffusa dall’amministrazione comunale di Rende.

Contenzioso da centomila euro

«L’Associazione Sportiva Tennis Club Rende è tra l’altro morosa nel pagamento dei canoni per oltre 100 mila euro – precisa il Comune - È stata così ripristinata la legalità anche per consentire l’iter per la prosecuzione di un importante bando pubblico per la riqualificazione dell’intera area, da anni oramai abbandonata, per come riscontrato dai tecnici entrati nell’area. A nulla sono valsi i numerosi tentativi, anche nell’interesse dei cittadini amanti del tennis e dello sport che frequentano la struttura, di trovare una diversa e condivisa soluzione per la prosecuzione delle attività, rispetto allo sgombero reso necessario – si legge ancora nel comunicato - allorquando non è stato nemmeno concesso l’accesso per effettuare dei semplici rilievi. Il Comune, ritenendo infondate in fatto ed in diritto le censure contenute nell’opposizione allo sgombero, ha proceduto con la forza a riprendersi un’area pubblica».

La dichiarazione di Marcello Manna

Il sindaco Marcello Manna ha commentato la vicenda al termine della kermesse organizzata per presentare il proprio programma elettorale.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio