Regione, siglata convenzione tra Protezione civile-Guardia costiera

Il presidente Oliverio: «Passo in avanti nell'ambito della riorganizzazione della nostra Prociv»

lunedì 3 settembre 2018
18:34
1 condivisioni
La firma del protocollo
La firma del protocollo

È stata siglata nella Cittadella regionale una convenzione tra la Protezione civile regionale calabrese e la Direzione marittima - Guardia costiera di Reggio Calabria. La stipula dell'accordo, sottoscritta dal presidente della Giunta Mario Oliverio, dal dirigente regionale dell'Uoa Protezione Civile Carlo Tansi e dal contrammiraglio (CP) Giancarlo Russo, direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata Tirrenica, prevede la concessione in comodato d'uso gratuito all'Amministrazione marittima di tre gommoni dotati di motori fuoribordo e altrettanti carrelli stradali per il trasporto di imbarcazioni, oltre ad un'autovettura fuoristrada, da utilizzare nelle attività di prevenzione dei rischi e della salvaguardia delle vite umane in mare e in quelle di intervento in caso di emergenze, con particolare riferimento all'ambiente marino e costiero calabrese.

 

«Ma soprattutto - ha spiegato il presidente Oliverio durante la conferenza stampa - con questa convenzione inizia un nuovo percorso di interscambio di informazioni tra le sale operative della Protezione Civile regionale e quella della Guardia Costiera per ottimizzare la comunicazione nelle attività di monitoraggio e di emergenza. Una sinergia che prevede anche la formazione reciproca di specifiche funzioni operative. Più in generale – ha aggiunto Oliverio - si tratta di un altro passo in avanti nell'ambito della riorganizzazione della nostra Protezione Civile, questa volta nel campo del monitoraggio del mare, che per una regione come la nostra, con circa 800 chilometri di coste, assume una rilevanza strategica. Ricordo – ha concluso Oliverio - che nel corso della legislatura abbiamo siglato un'altra convenzione con la Direzione Marittima della Guardia Costiera sul controllo di elementi inquinanti presenti nei nostri mari che sta producendo ottimi risultati».

Secondo il dirigente regionale della Protezione Civile Carlo Tansi «questo protocollo rappresenta il completamento di uno sforzo comune nel coordinamento delle attività di controllo e delle emergenze in mare e fa parte di una strategia tesa al rafforzamento di una rete tra istituzioni sempre più efficiente. Con la medesima visione stiamo coinvolgendo anche i Comuni nella redazione dei piani di emergenza che sono passati in tre anni dal 50% al 94%. Con la consegna odierna di importanti mezzi nautici alla Direzione Marittima della Guardia Costiera mettiamo inoltre in uso beni utili alla collettività che abbiamo tolto ad associazioni del volontariato che non ne facevano proprio un uso “consono” ma piuttosto un utilizzo privatistico». Soddisfazione è stata espressa infine dal contrammiraglio Giancarlo Russo, direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata Tirrenica, che ha sottolineato l'importanza di gestire le attività relative all'ambiente marino in maniera sempre più dinamica e integrata con la Protezione civile regionale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: