Promozione del territorio, Alitalia impugna i decreti della Regione Calabria

Il settore Turismo aveva escluso e poi riammesso la società Airport Marketing Service Limited. I giudici hanno confermato le carenze documentali

di Luana  Costa
venerdì 15 giugno 2018
14:00
10 condivisioni

Esclusione dalla gara e condanna al pagamento delle spese legali. Così ha deciso questa mattina la prima sezione del Tribunale amministrativo regionale chiamato ad esprimersi sul ricorso presentato da Alitalia contro la Regione Calabria nei confronti della società Airport Marketing Service Limited, in un primo tempo esclusa ma successivamente riamessa alla gara indetta per l'affidamento dei servizi di promozione e comunicazione finalizzata ad intercettare nuovi flussi turistici verso la Calabria e alla promozione del territorio regionale calabrese nei mercati di riferimento.

L'impugnativa

Alitalia ha, infatti, impugnato il decreto del dirigente del settore Turismo della Regione Calabria risalente allo scorso febbraio contestando la riammissione della società Airport Marketing Service Limited, in un primo tempo esclusa dalla Regione Calabria, ma poi ammessa alle successive fasi della procedura sulla scorta di un soccorso istruttorio finalizzato a consentire l'integrazione della documentazione mancante. 

I documenti mancanti

In un primo tempo la Airport Marketing Service Limited era stata esclusa per via di vistose lacune emerse nella documentazione prodotta: la mancata indicazione del fatturato generale e di quello specifico maturato nel periodo di riferimento, dei bilanci conseguiti per il triennio 2014-2016, nonché dei servizi analoghi svolti nel medesimo periodo nel settore oggetto dell’appalto da affidare; la mancata produzione delle due referenze bancarie o dei bilanci relativi al triennio 2014-2016; l'indicazione di un gruppo di lavoro non adeguato e la produzione di visura camerale estera priva di traduzione giurata in lingua italiana.

Il ricorso di Alitalia

Secondo quanto sostenuto da Alitalia, tali gravi lacune non solo non sarebbero state sanabili attraverso il ricorso al soccorso istruttorio, sistema che invece la Regione Calabria ha impiegato consentendo così alla società di essere reimmessa alla procedura di gara, ma neppure sono state sanate a posteriori. La tesi ha trovato d'accordo i giudici amministrativi che hanno confermato le carenze nella documentazione presentata escludendo la società dalla procedura di gara. In particolare, oggetto di contestazione è la fideiussione presentata a titolo di garanzia e rilasciata nel luglio 2017 dalla Banca Nazionale del Lavoro alla Ryanair DAC, che – sostengono i giudici amministrativi - è soggetto giuridico distinto da Airport Marketing Service Limited. Si tratta - annotano - di un elemento che pregiudica la possibilità per l’amministrazione di riscuotere, ove ne ricorrano i presupposti, la garanzia, posto che l’eventuale inadempimento sarebbe posto in essere non già dal soggetto garantito (Ryanair DAC), ma da un soggetto diverso (AMSL)".

 

Luana Costa

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: