Lsu-Lpu, non si arresta la protesta: bloccata l'autostrada del Mediterraneo

VIDEO-INTERVISTA | Iniziato il presidio dei lavoratori allo svincolo di Cosenza Nord. Se non giungeranno notizie positive da Roma bloccheranno la circolazione sulla A2 del Mediterraneo

di Salvatore Bruno
17 dicembre 2018
09:47
49 condivisioni
Il presidio degli Lsu/Lpu allo svincolo di Cosenza Nord
Il presidio degli Lsu/Lpu allo svincolo di Cosenza Nord

Sono circa trecento i manifestanti, fronteggiati da una trentina di poliziotti in assetto antisommossa, che hanno bloccato lo svincolo in entrata e in uscita dell'autostrada del Mediterraneo in direzione Cosenza Nord. Il presidio dei precari Lsu-Lpu allo svincolo autostradale di Cosenza Nord è iniziato di buon mattino.

Tutto nasce dall'ennesima brutta notizia per il lavoratori precatori. Nella manovra di bilancio al vaglio in queste ore in Parlamento, non compaiono infatti misure per proseguire il percorso anche nel 2019.  I lavoratori, da vent'anni impiegati al servizio delle pubbliche amministrazioni, senza godere del medesimo trattamento e dei medesimi diritti, da qualche tempo erano stati incanalati verso la stabilizzazione grazie al protrarsi di uno stanziamento economico dei governi precedenti e della Regione. Bloccato lo svincolo in entrata e in uscita dell'autostrada del Mediterraneo a Cosenza Nord. Sono circa trecento i manifestanti, fronteggiati da una trentina di poliziotti in adssetto antisommossa Ma nella manovra di bilancio al vaglio in queste ore in Parlamento, non compaiono misure per proseguire il percorso anche nel 2019.

 

 

Per questo è iniziata la mobilitazione ad oltranza, come spiega Benedetto Di Iacovo, coordinatore della Segreteria Nazionale di Confial, al microfono di Salvatore Bruno

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio