Ponte sullo stretto, Delrio frena di nuovo

Prima del Ponte sullo Stretto di Messina ci sono altre priorità. Lo ha ribadito ancora una volta, il ministro alle infrastrutture Graziano Delrio durante il question time alla Camera

di Redazione
mercoledì 11 novembre 2015
16:48
Condividi

"Il ponte sullo stretto si farà solo quando saranno vinte le sfide che abbiamo davanti". Così il ministro alle infrastrutture Graziano Delrio durante il question time alla Camera. Il ministro ha ricordato le parole del premier Matteo Renzi : "prima di discutere sulla realizzazione del ponte sistemiamo l’acqua di Messina, i depuratori, le bonifiche, investiamo 2 miliardi per le strade e ferrovie, portando l’Av anche in Sicilia".


Delrio ha ribadito che la società Stretto di Messina è stata posta in liquidazione ed è stata chiamata in causa presso il Tribunale civile di Roma dal contraente generale. “Risultando ancora in corso il contenzioso ad oggi – ha detto – non sono in grado di quantificare oneri da contenzioso”.


“Per noi – ha ribadito – sono importanti una serie di priorità che richiedono un impegno pieno da parte del governo. Il governo non sta aspettando che avvengano queste cose, sta impegnandosi nella realizzazione. Per noi questa la priorità, la valutazione sulla parte seguente sarà fatta con le procedure, le modalità, la valutazione costi-benefici che richiedono le grandi opere”. Delrio ha invitato a tenersi fuori da un dibattito ideologico “pro o contro” ma ad avere un “approccio pragmatico”.

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
COMMENTI

guarda i nostri live stream