Ponte sullo Stretto, Delrio: “Il vecchio progetto è morto, lavoriamo al nuovo”

Il ministro delle Infrastrutture: “Dobbiamo realizzare il corridoio Napoli-Palermo, un corridoio europeo”. E Salvini: “Occupiamoci prima dei treni”

di Redazione
16 ottobre 2017
18:10
Condividi
Ponte sullo Stretto
Ponte sullo Stretto

"Il vecchio progetto del ponte è morto, è stato cancellato dal Governo Monti; dobbiamo realizzare il corridoio Napoli-Palermo, un corridoio europeo, quindi va valutata anche l'ipotesi di un collegamento diretto, stiamo completando uno studio di fattibilità dove mettere a confronto le varie opzioni in ballo, valutando tutti i pro e i contro". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, in riferimento al progetto del ponte sullo Stretto. "L'orientamento del Governo è non ricorrere a un project financing, pensiamo che sia giusto ricorrere a risorse dello Stato. Questo consentirebbe di abbassare il costo, da 8 miliardi a 3-4 miliardi", ha aggiunto.

Diversa la posizione della Lega. "Saro' in Sicilia per una settimana e non faro' come gli altri che fanno passeggiate. In treno, da Trapani a Ragusa si impiegano 13 ore. Si fa prima ad andare da Roma a Shangai...". Matteo Salvini anticipa che la sua campagna per le Regionali siciliane correra', letteralmente, su questo binario e rivendica che "io su Musumeci mi sono schierato da subito, adesso vedo che stanno spuntando tutti". Il segretario del Carroccio sottolinea che "la Lega e' percepita come il movimento che risolve le cose" e dunque a chi gli chiede se sia favorevole al Ponte sullo Stretto, storica questione che si riaffaccia a ridosso di ogni elezione, dice "ma vediamo prima di risolvere quelle 13 ore...". (AGI)

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio