Lavoro e precariato, la protesta notturna alla Cittadella regionale

Chiedono la stabilizzazione i precari della Regione Calabria, in attesa di risposte certe da circa 20 anni. Ieri sera sit in fino a tarda ora e le rassicurazioni di Oliverio

di Rossella  Galati
sabato 22 settembre 2018
14:57
9 condivisioni

«Stiamo manifestando per il semplice e puro diritto al lavoro che in questa regione non viene evidentemente rispettato. Siamo un gruppo di lavoratori ormai storico della Regione Calabria, siamo in questa situazione da più di 18 anni». Massimiliano Blotta parla a nome suo e dei 280 colleghi che ieri sera hanno manifestato fina a tara ora alla cittadella regionale a Catanzaro. Sono i lavoratori della legge 28 che dopo circa 20 anni di precariato chiedono la stabilizzazione. «A questo punto la cosa più importante non è neanche la stabilizzazione quanto la nostra dignità». Una lunga giornata tra attese e momenti di tensione, che si è conclusa con un incontro tra i sindacati e il governatore Mario Oliverio che prima di lasciare la "casa dei calabresi" si è confrontato con gli stessi lavoratori.

 

«Abbiamo chiesto che venga fatto immediatamente un atto di indirizzo con l'inserimento nel fabbisogno di questi lavoratori che hanno tutti i requisiti per essere stabilizzati - spiega Gianluca Persico delegato regionale Cisal - c'è stato detto che hanno mandato un parere alla funzione pubblica, abbiamo scoperto che il parere non l'avevano mandato poiché si erano dimenticati. E abbiamo chiesto che ognuno si assuma le sue responsabilità e se non ci sono i requisiti lo devono mettere per iscritto. Ancora non hanno sottoscritto un documento che ci dica dove vanno i lavoratori e come vengono stabilizzati». Dal canto suo Oliverio ha cercato di rassicurare i lavoratori: «chi può dare una risposta sulla normativa è il Ministero della funzione pubblica che è stato investito con un quesito a cui deve rispondere. Noi insisteremo affinche la risposta sulla stabilizzazione sia positiva».

 
LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: