LA CIGL ANNUNCIA LA MOBILITAZIONE DEI PRECARI CALABRESI. LUNEDÌ' TUTTI IN PIAZZA

Tutti in piazza lunedì, con presidi davanti alle sedi Inps e dei partiti di governo. Così la Cgil annuncia lo sciopero dei precari calabresi dopo il rinvio della seduta della Cabina di Regia che avrebbe dovuto affrontare le questioni relative agli Lsu, Lpu ed ex art 7

9 ottobre 2014
00:00
Condividi

CALABRIA -Il popolo dei precari calabresi scenderà in piazza lunedì prossimo per richimare l'attenzione del Governo sulle questioni ancora aperte. Ad annunciarlo è la Cgil che spiega come lunedi' saranno attuati presidi davanti alle sedi Inps e dei partiti di governo. La ripresa della mobilitazione è la conseguenza del rinvio, da parte del governo - si legge in un docuemntodi Cgil e Nidil-Cgil -, della seduta della Cabina di Regia che avrebbe dovuto affrontare le questioni relative agli LSU, LPU ed ex art 7 e al bacino dei lavoratori percettori di ammortizzatori in deroga. Una riunione quella della cabina di regia che era stata ottenuta solo grazie alla mobilitazione unitaria di Cgil, Cisl e Uil - si fa rilevare - che ha visto interessata tutta la Calabria lo scorso 1 ottobre, con blocchi e presidi diffusi". All'azione unitaria di protesta, lamentano Cgil e Nidil, "non ha corrisposto alcuna attenzione dalla deputazione parlamentare calabrese e si e' manifestata un' incomprensibile assenza di azioni concrete della delegazione governativa calabrese, che appaiono palesemente inadeguate rispetto ai problemi drammatici che la regione sta vivendo". (ci)

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio