Italcementi di Castrovillari verso la chiusura. L’azienda invia le prime lettere di licenziamento

“Si aprono le porte del licenziamento per un'ottantina di dipendenti e il baratro della disoccupazione per altre decine di persone impegnate nell'indotto

di Ci
17 ottobre 2014
00:00
Condividi

Castrovillari (CS) - Dopo Vibo Valentia, anche l’Italcementi di Castrovillari rischia la chiusura. I dirigenti calabresi della società  avrebbero infatti  respinto  le proposte avanzate da lavoratori e sindacati e tese a evitare, attraverso un sistema di turnazione e alternanza delle giornate lavorative, la salvaguardia degli attuali livelli occupazionali. Sul capo di 80 operai pende l’ombra del licenziamento. E non sarà facile. Come non lo è stato per gli operai del cementificio di Vibo Valentia, ai quali poco più di due anni fa l’azienda ha inviato le lettere di licenziamento. Ex lavoratori che oggi, dopo una durissima battaglia sindacale,  si ritrovano nel bacino dei cassintegrati. Stessa sorte potrebbe toccare ai colleghi di Castrovillari.

E’ il timore del consigliere regionale Gianluca Gallo che pur di scongiurare questa eventualità chiede sostegno ai sindaci del comprensorio, alla Regione e alle rappresentanze parlamentari calabresi “Incalzeremo il Governo – dice -  perché la Calabria e i suoi problemi diventino questione nazionale e non solo, come vergognosamente accade in queste ore, terra di conquista e di giochi di potere”. (ci)

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio