Integrazione migranti, a Reggio siglato un protocollo operativo

Soddisfatto il prefetto: «Volontà di realizzare forme di accoglienza diffusa oltre la Piana di Gioia Tauro»

giovedì 15 marzo 2018
19:50
Condividi

Si e' svolta presso il Palazzo del Governo di Reggio Calabria, la sottoscrizione del Protocollo operativo per la partecipazione della Citta' Metropolitana agli interventi in materia di inclusione dei cittadini immigrati presenti presso l'area del Comune di San Ferdinando. L'Atto e' stato firmato dal Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, dal Commissario straordinario del Governo dell'area del Comune di San Ferdinando, Andrea Polichetti, dal Sindaco della Citta' Metropolitana, Giuseppe Falcomata', e dal sindaco di San Ferdinando, Andrea Tripodi, e si colloca nel solco delle iniziative gia' avviate da questa Prefettura con il Protocollo operativo del 19 febbraio 2016 con il quale erano state delineate le linee e i tempi di realizzazione delle azioni e degli interventi per il superamento delle note criticità esistenti presso l'attendamento di San Ferdinando nonche' per favorire la piena integrazione dei cittadini stranieri presenti nella Piana di Gioia Tauro. L'attuale accordo istituzionale, promosso congiuntamente con il Commissario straordinario del Governo dell'area del Comune di San Ferdinando, attualizza ed estende gli impegni assunti in materia di qualita' della vita nell'area di San Ferdinando, puntando a migliorare la situazione abitativa ed igienico sanitaria degli immigrati.

   In particolare, il documento prevede lo sviluppo di iniziative progettuali di integrazione sociale, quali servizi di mediazione culturale, corsi di formazione, politiche dell'accoglienza, inserimento lavorativo degli stranieri in specie in agricoltura, che la Citta' Metropolitana, d'intesa con il Commissario straordinario del Governo, e il Comune di San Ferdinando si impegnano ad avviare.

«Questo Protocollo operativo - sottolinea il prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari - testimonia la concreta volontà da parte di questo Palazzo del Governo e delle altre istituzioni sottoscrittrici di realizzare forme di accoglienza diffusa anche oltre il territorio della Piana di Gioia Tauro, in modo da consentire di limitare gli effetti derivanti dalla eccessiva concentrazione di migranti nella zona considerata».

   Anche il Commissario straordinario del Governo dell'area del Comune di San Ferdinando ha voluto evidenziare che l'atto pattizio rafforza la coesione e la collaborazione istituzionale in materia e avvia una importante rete di relazioni con gli enti locali tesa a sostenere la situazione di vulnerabilità sociale dei migranti coinvolti nella stagione colturale agrumicola nell'area della Piana di Gioia Tauro. Secondo il Sindaco della Citta' metropolitana questo Protocollo responsabilizza tutti i soggetti coinvolti nel favorire l'inclusione e l'integrazione sociale e, in particolare la Citta' metropolitana, che dovra' attuare progetti finalizzati a tali obiettivi. Anche per il Sindaco di San Ferdinando la firma dell'Atto pattizio rappresenta un'occasione di crescita culturale e sociale del territorio.

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: