La Regione mette in campo 72 milioni di euro per i beni culturali

VIDEO | Il presidente Mario Oliverio e l'assessore Maria Francesca Corigliano hanno ilustrato a Catanzaro il piano di interventi per la loro valorizzazione: dai castelli alle chiese, dai siti archeologici ai grandi eventi

di R. G.
4 aprile 2019
17:27
35 condivisioni

Sono circa 72 i milioni di euro destinati dalla Regione Calabria al recupero e alla valorizzazione dei beni culturali del territorio, indicati nel Piano che dettaglia anche gli interventi, presentato alla stampa, nella Sala oro della Cittadella, dal presidente Mario Oliverio e dall’assessore ai beni culturali Maria Francesca Corigliano, in un incontro coordinato dal dirigente generale del Dipartimento Urbanistica e Beni culturali Domenico Schiava, presenti il dirigente generale del Dipartimento programmazione nazionale e comunitaria Tommaso Calabrò e Giovanni Soda, dirigente del Nucleo regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. 

 

lorizzare il patrimonio culturale

«Per la prima volta in Calabria si investe in direzione di recupero e valorizzazione del patrimonio e dei beni culturali con risorse notevoli e con una strategia, senza ripercorrere le vecchie strade dell’intervento singolo, spezzettato - ha detto Oliverio -. Per il piano abbiamo avuto interlocuzioni con la Chiesa per i beni ecclesiastici che hanno valenza pubblica, per il territorio, per le comunità, con il Segretariato regionale Mibac. Soggetti attuatori degli interventi saranno     Stato e i Comuni.    questo quadro abbiamo anche considerato le minoranze linguistiche della nostra regione, per il patrimonio culturale che esprimono e rappresentano; così come abbiamo destinato un pacchetto di risorse per la valorizzazione con l’utilizzo di nuove tecnologie e fondi per agevolare la mobilità verso i beni stessi».

 

ltre 109 interventi

Per l'assessore Corigliano: «Il piano di recupero e valorizzazione dei beni culturali segna un evento storico per la Calabria, stanti gli investimenti così cospicui dal punto di vista delle risorse ma anche del numero di interventi, oltre 109, uniti ad alcuni progetti strategici e specifici. Si sono scelti le aree archeologiche che la    labria custodisce;    i attrattori religiosi quali le abbazie e le chiese che testimoniano la fede di cui è ricca la nostra Calabria ma anche pregevoli dal punto di vista architettonico, per opere d’arte sulla cui valorizzazione stiamo lavorando;    castelli, che    ppresentano la storia politica della nostra terra, la cui piena fruibilità è molto richiesta. Sono tutti    ementi che non soltanto consentiranno alla nostra terra di proporsi in maniera più attrattiva, non soltanto permetteranno agli stessi calabresi di recuperare quel patrimonio di identità, di memoria, di storia e di arte che appartiene alla Calabria, ma che    ciliteranno il    ffondere la nostra storia con un richiamo forte anche alle giovani generazioni. In questo senso stiamo insieme alle scuole per proporre percorsi di conoscenza. Non è da dimenticare anche il grosso investimento fatto dal presidente Oliverio    r la valorizzazione dei beni attraverso la dimensione immateriale dei festival e degli eventi, che ha messo in campo oltre 25 milioni di euro in due annualità, 2017 e 2018,    n festival e tanti progetti che ancora si dispiegano nei nostri territori».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

R. G.
Giornalista
Rossella Galati è nata a Catanzaro nell'estate del 1983. Avvocato e giornalista.   Inizia la sua carriera nel mondo dell'informazione nel 2006. Ha lavorato per diverse emittenti televisive regionali quali Telespazio Tv, dove ha lanciato e condotto numerose trasmissioni ed è stata volto del tg, Teleuropa Network, Esperia Tv, iTv.   È stata corrispondente per il quotidiano Calabria Ora, per il mensile Kalabrians e dal 2008 è direttore responsabile della rivista Liber@mente. Negli anni ha ricoperto il ruolo di addetto stampa per diversi e importanti eventi culturali.   Impegnata nel sociale, è stata responsabile del gruppo giovani Avis della Provincia di Catanzaro. Nel 2008 ha ricevuto a Bovalino il "Pericle d'oro per il giornalismo".   È una apprezzata presentatrice di eventi su tutto il territorio regionale.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio