Il Treno della Sila sbarca al Festival del Peperoncino di Diamante

Un elemento storico di attrazione che conserva il fascino del veicolo ferroviario d’epoca attraverso il quale è possibile conoscere un paesaggio suggestivo come quello dell'altopiano silano

13 settembre 2019
18:17
57 condivisioni

Anche quest’anno il Treno della Sila partecipa al Festival del Peperoncino, la manifestazione che si svolge ogni anno dal 1992 a Diamante, che attira migliaia di visitatori provenienti da ogni dove. Una kermesse culturale e gastronomica che vede il piccante nell’arte così come nella politica con mostre, convegni dibattiti su fotografia, cinema e teatro e su temi di attualità, organizzata dall’Accademia del Peperoncino.

 

In questo contesto il Treno della Sila rappresenta un servizio di mobilità dolce collocato all’interno di un'offerta turistica montana: un elemento storico di attrazione che conserva il fascino del veicolo ferroviario d’epoca attraverso il quale è possibile conoscere un paesaggio suggestivo come quello della Sila. Un mezzo di trasporto che permette di immergersi nella natura delle più belle località del Parco Nazionale della Sila attraverso un antico viaggio su locomotiva a vapore che porta il visitatore indietro nel tempo. Sia d’inverno che d’estate, il treno sbuffa e fischia in un paesaggio incontaminato, per la gioia di adulti e bambini.

 

La Regione Calabria socio unico e proprietario del mezzo, ha puntato a valorizzare le potenzialità e le risorse del territorio prolungando i tempi di stagionalizzazione turistica regionale. Una proposta che si basa sulla mobilità dolce per promuovere quel patrimonio che rappresentano le ferrovie storiche calabresi sulle linee a scartamento ridotto e su quelle attualmente in disuso. Ieri sera ad apertura del Festival, l’amministratore unico della società Ferrovie della Calabria, Antonio Parenti, si è soffermato nello stand accompagnato dal personale dirigente. L’amministratore unico durante la serata ha accolto in visita una delegazione delle Ferrovie della Campania guidata dal direttore generale Eav, Pasquale Sposito con il quale si è confrontato sul trasporto pubblico locale e sulle potenzialità delle reti ferroviarie locali quali linee di mobilità anche di tipo turistico montano come quello del Treno della Sila. A Diamante, durante le cinque giornate del Festival, sarà possibile prenotare i biglietti acquistandoli con qualsiasi strumento elettronico ma sarà anche possibile effettuare un tour simulato con un visore di video immersivo a 360°che mostra gli interni del treno a vapore durante il percorso suggestivo della Sila che va dalla località di Moccone fino a quella di San Nicola.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio