La stagione turistica parte in ritardo a Copanello di Stalettì

VIDEO | Gli operatori turistici di una delle località balneari più belle della costa ionica catanzarese hanno registrato un netto calo delle presenze

di Rossella  Galati
martedì 6 agosto 2019
23:50
1 condivisioni

È partita ma a fatica la stagione turistica a Copanello di Stalettì, rinomata località balneare della costa ionica catanzarese. Lo confermano gli operatori del settore che rispetto allo scorso anno registrano un netto calo delle presenze.  Un bellissimo tratto di costa che probabilmente quest’anno ha risentito anche della chiusura del noto villaggio Guglielmo, meta estiva di tantissimi vip che dopo ben 66 anni di attività ha chiuso i cancelli per lavori di restyling.

 

«Copanello è un posto fantastico ma ci sono diverse problematiche – dice un commerciante -. Il vero turismo non c’è e ci accontentiamo dei turisti locali. La Calabria è un po’ indietro per quello che riguarda le politiche turistiche». «Nel mese di luglio in particolare abbiamo avuto meno presenze in spiaggia, meno presenze in hotel – aggiunge la titolare di una nota struttura del posto -. Il maltempo di maggio ha fatto ritardare la stagione. Ci rimangono i famosi venti giorni di agosto con i quali speriamo di riprenderci».

 

E così ad approfittare della tranquillità delle spiagge dorate e dei panorami mozzafiato di Copanello sono soprattutto calabresi, catanzaresi in particolare. «Tra l’altro qui c’è questo promontorio bellissimo – commenta un turista - che scende fino al mare e che costituisce uno dei tratti più suggestivi del paesaggio. Questa montagna è ricordata addirittura da Virgilio che la paragona ad una “coscia di femmina” poiché lui immagina il corpo di una donna coricata  e le matrone romane coricate probabilmente avevano questo andamento discendente dai fianchi verso i piedi».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream