Dati Istat sempre poco incoraggianti, Calabria tra le ultime posizioni

Gli ultimi dati sull’occupazione eleggono la regione fanalino di coda insieme a Campania e Sicilia.

di Redazione
lunedì 7 marzo 2016
17:31
Condividi

Secondo i più recenti dati diffusi dall’ISTAT, il tasso di occupazione sul territorio calabrese relativo alla classe di età che va dai 15 ai 65 anni, con o senza un qualsiasi titolo di studio, è uguale al 40,3 %. Questo dato in ambito nazionale posiziona la regione in mezzo a Campania, che presenta il 40,4 %, e Sicilia con il 40,1 %, al termine di una lista comprendente tutte le regioni italiane.


I dati sono aggiornati al terzo trimestre del 2015 e rispetto al trimestre precedente si nota un miglioramento del circa 3,4 %, ma guardando all’anno precedente, nello stesso periodo, ovvero nel terzo trimestre 2014, il tasso di occupazione era uguale al 41.3 % e quindi esattamente un punto percentuale in più rispetto al 2015.


Viene fornito anche il dato sugli occupati di sesso maschile, che si aggira intorno al 51,3 % e classifica ultima in graduatoria la regione in questo ambito, mentre per le donne il dato è uguale al 29,5 %, che posiziona la Calabria sopra, sia alla Campania che Sicilia, al termine di una lista comprendente tutte le regioni italiane.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream