Cardiochirugia, formazione a singhiozzi in una regione che costringe ad emigrare -VIDEO

Delusione e amarezza tra gli specializzandi dell'ateneo catanzarese. Chi l'anno scorso è risultato vincitore del concorso conferma: «E' una grave perdita per gli studenti e per la Calabria»

di Luana  Costa
giovedì 19 luglio 2018
12:15
31 condivisioni

Marsilia Maierù di Rende ha 34 anni. Lo scorso anno per lei si sono aperte le porte della Scuola di Specializzazione di Cardiochirurgia dell'università Magna Grecia di Catanzaro. Vincitrice del posto aggiuntivo garantito dalla Regione Calabria, assieme a lei uno studente livornese vincitore del posto statale su base nazionale. Sono gli ultimi studenti che riuscirano a formarsi nell'ateneo catanzarese poichè quest'anno la Scuola di specializzazione, a causa della contestata decisione del Miur di non assegnare posti statali, resterà ferma un giro in attesa delle determinazioni che Roma assumerà per il prossimo anno accademico. Il concorso è già stato espletato martedì e gli studenti calabresi intenzionati a perfezionarsi in Cardiochirurgia sono già ben consapevoli che per poter continuare i loro studi dovranno fare le valige e andare via.

 

«E' una grave perdita per tutti quanti, sia per la Calabria sia per gli studenti di Medicina che desiderano studiare e formarsi in Calabria» racconta la giovane specializzanda. «Molti amici e colleghi avrebbero voluto concorrere per questo posto ma non essendo più possibile dovranno proseguire la loro carriera nella Cardiochirurgia fuori dalla Calabria. Anche in questo caso ci sarà un'emigrazione di ragazzi talentuosi che qui avrebbero trovato i professori e il giusto team con cui crescere». E' l'effetto della recente scelta ministeriale che ha lasciato spiazzati non solo i giovani studenti dell'ateneo catanzarese ma anche i docenti e i vertici universitari che si sono visti tagliare fuori dalla ripartizione statale dei posti destinati alla formazione degli specializzandi.

«E' una decisione che ha sorpreso tutti» aggiunge Luigi Bennardo, specializzando in Dermatologia e rappresentante studentesco per l'area medica. «Avere l'opportunità di studiare e specializzarsi all'interno dello stesso ateneo, è per noi che ci siamo formati qui molto importante».

 

Luana Costa

 

 

 

 

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: