Alluvione di Rossano e Corigliano: gli agricoltori ancora soffrono

Molinaro di “Coldiretti Calabria” denuncia la grave situazione di abbandono in cui versano i due territori colpiti dalla calamità

di Redazione
giovedì 10 agosto 2017
14:17
Condividi
Alluvione a Rossano
Alluvione a Rossano

Sabato 12 agosto saranno trascorsi due anni dal violento nubifragio che si abbatté sulla costa ionica cosentina nei comuni di Rossano e Corigliano. Nel cuore della stagione turistica, inflisse una dura prova all’economia e la vivibilità di un intero territorio. L’esondazione del torrente "Citrea", causò molti danni. Il bilancio è comunque negativo, infatti non ci sono stati risarcimenti agli agricoltori e i lavori sono in netto ritardo.


A subirne le conseguenze sono i cittadini e le attività economiche con danni a centinaia di aziende agricole. Sono stati svolti i sopralluoghi, accertati i danni e gli uffici agricoli di zona hanno effettuato le relazioni e gli adempimenti trasmessi poi alla Regione.

 

Aggiunge Santo Molinaro, di Coldiretti Calabria «Oggi è la notte di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti e si esprime un desiderio affinchè esso si possa realizzare. Ci saranno questa notte – commenta Molinaro - molti calabresi che visti gli innumerevoli ritardi in ambiti e settori differenti, esprimeranno un desiderio sulla Giunta Regionale”.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream