OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.

Quei vicoli “divini” a Vibo Valentia -VIDEO

Un viaggio nel gusto e nella storia del territorio per riscoprire i luoghi dimenticati

di Cristina Iannuzzi
lunedì 9 luglio 2018
17:01
Condividi

Per il terzo anno consecutivo, Vicoli di vini, l’evento organizzato da Saturnalia e dal comune di Vibo Valentia ha richiamato nel centro storico della città migliaia di  persone. Un viaggio nel gusto e nella sua storia alla scoperta e riscoperta di luoghi dimenticati. Largo Terranova, scesa del Carmine, Chiesa di San Giuseppe, Arco Marzano, sono solo alcuni dei luoghi che  cittadini e turisti  hanno riscoperto tra un calice e un altro. In esposizione le eccellenze vinicole calabresi. E non sono mancati  i prodotti tipici locali. Un evento di promozione del territorio che non poteva non trovare il consenso del nuovo direttivo del Gal alla sua prima uscita pubblica.

Presente infatti il neo presidente Vitaliano Papillo per il  quale «la crescita e lo sviluppo della nostra provincia passa anche attraverso il  turismo enogastronomico». Sullo sfondo mostre di pittura  e spettacoli per bambini, dai giganti ai giocolieri fino ai maghi.  E concerti che hanno accompagnato e divertito il pubblico fino a tarda notte. Una serata dal sapore antico che ha fatto rivivere il borgo che fu degli Enotri, in un viaggio tra case diroccate e ristrutturate, palazzi storici e antiche chiese, piazze e  scalinate. Soddisfatta per la riuscita dell’evento Rosella Ruggiero organizzatrice dell’evento.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Cristina Iannuzzi
Giornalista
Cristina Iannuzzi è nata a Castrovillari (Cs) il 05/10/1977.Vive a Vibo Valentia dal 1992. E' cresciuta  a pane e televisione. La sua attività inizia sin dagli anni giovanili a Rete Kalabria, prima come speaker, poi come conduttrice e successivamente come giornalista di cronaca e d'inchiesta.  Tra le sue trasmissioni di maggior successo figurano i reportage dalle zone alluvionate delle Marinate di Vibo Marina, dove è stata tra le prime ad arrivare e a lanciare le prime immagini e i  servizi sulla rivolta  degli extra comunitari di Rosarno. Negli anni he anche collaborato alla "Gazzetta del Sud" e ad alcuni  periodici locali. Le principali regole del suo lavoro quotidiano sul fronte dell'informazione sono  la ricerca delle verità e della notizia.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: