Scuola, Marziale avvisa: «Senza docenti di sostegno chiudo i plessi»

Il garante per l’Infanzia specifica: «La campanella di inizio anno suoni per tutti, nessuno escluso»

di Redazione
5 agosto 2019
12:56
Condividi
Scuola
Scuola

«Qualora l'anno scolastico prossimo dovesse cominciare senza che i bambini aventi diritto ad assistenza educativa o scolastica abbiano la figura relativa a disposizione, non esiterò a chiedere la chiusura di quel plesso». A dirlo, il Garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale.

 

«Non deve mai più accadere che bambini disabili aventi diritto si ritrovino impediti a frequentare. O tutti o nessuno, ed eventuali responsabili saranno deferiti all'autorità giudiziaria» aggiunge. Per Marziale, «inclusione significa pari dignità e diritti ed esistono bambini che hanno cominciato a godere dei diritti loro riconosciuti, paradossalmente, verso fine anno. Il tempo per programmare è questo ed eventuali difficoltà devono essere subito denunciate, anche al Garante stesso, ma adesso e non ad anno scolastico avviato. Dopo, sarà tardi». «Invito gli enti locali - conclude il Garante - a risolvere il tutto prima dell’avvio dell’anno scolastico perché la campanella di inizio suoni per tutti, nessuno escluso».

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio