“La convocazione”, il documentario di Maisto in anteprima a Cosenza

La pellicola arriva in Calabria dopo il successo al Canadian International Documentary Festival di Toronto

di Redazione
mercoledì 13 giugno 2018
15:36
Condividi
Enrico Maisto premiato a Toronto
Enrico Maisto premiato a Toronto

Reduce dal trionfo all’ Hot Docs – Canadian International Documentary Festival di Toronto dove ha vinto il premio Best Mid-Length Documentary Award (Miglior Mediometraggio Documentario), continua il suo giro internazionale e approda per la prima volta in Calabria, a Cosenza il documentario “La Convocazione (The Call)” di Enrico Maisto che sarà presentato al Cinema Modernissimo, il prossimo venerdì 15 giugno alle ore 20. Un grande evento curato da Redandbluecontexts, con il patrocinio del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Cosenza e della Fondazione Scuola Forense della provincia di Cosenza.


La proiezione sarà infatti preceduta da un incontro al quale parteciperanno il Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Cosenza Vittorio Gallucci, l’avvocato Franco Sammarco del Foro di Cosenza, Nicola Carratelli, avvocato del Foro di Cosenza e da Renato Greco, già presidente del Tribunale di Cosenza. I relatori converseranno sulla funzione del Giudice popolare. Modera Alessandro Russo. L’evento è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza e la partecipazione attribuisce N° 3 crediti formativi. Sarà presente il regista del film Enrico Maisto. Al termine della serata (ingresso gratuito fino ad esaurimento posti), sostenuta da Banca Mediolanum, si terrà un Cocktail curato dal Main sponsor De Caro.

 

La trama


Il film racconta con maestria la vicenda della selezione del Giudice popolare. La scena si svolge alla Corte d’assise d’appello di Milano. La mattina, un’aula estranea e vuota accoglie alcune persone convocate lì, per quel giorno, senza una spiegazione. Hanno gli sguardi straniti, gli scambi tra gli uni e gli altri sono accennati e prudenti. Lo spettatore osserva un intricato mondo fatto di commenti bisbigliati, respiri, silenzi, domande e confessioni sussurrate fra estranei. Ritagli di volti e di pensieri di sconosciuti prescelti per la composizione della giuria popolare convocata dalla Corte d’assise d’appello di Milano, che si sta occupando, tra l’altro, delle stragi e dei delitti più noti avvenuti in Italia negli ultimi decenni.

 

La Convocazione, giova ricordarlo, è un film documentario prodotto da Start di Milano, in collaborazione con Rai Cinema, MiBACT, Fondazione Banco di Napoli e RedandBlue Contexts. Già vincitore del Premio Solinas per il cinema, ha vinto il Premio del Pubblico al 58° Festival dei Popoli di Firenze, ha vinto il premio Best Mid-Length Documentary Award (Miglior Mediometraggio Documentario) all’Hot Docs – Canadian International Documentary Festival di Toronto, ed è stato presentato con successo di critica all’IDFA di Amsterdam e al Mese del Documentario che ha toccato i cinema di Milano, Napoli, Roma, Bologna, Firenze, Nuoro e Palermo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: