È made in Calabria il sistema che individua abusi edilizi e rischi idrogeologici

VIDEO | La presentazione al pubblico al Garden di Rende, nel corso di Insomnia, lo spettacolo del fondatore del Movimento Cinquestelle Grillo nell'ultima tappa del suo tour in Calabria 

di Salvatore Bruno
venerdì 15 marzo 2019
16:00
669 condivisioni

Insomnia, l’intenso tour di Beppe Grillo, quattro spettacoli in quattro giorni tra Corigliano, Reggio, Catanzaro e Rende, alla fine qualcosa lascia oltre a qualche immagine rubata durante lo show, rigorosamente chiuso alle telecamere. E’ la presentazione al pubblico di un team di ricercatori calabresi ideatori di un sistema semplice quanto geniale, denominato DIWAN, protetto da una decina di brevetti, che aggregando e sovrapponendo tutti i dati già in possesso delle pubbliche amministrazioni con le immagini satellitari, comprese quelle disponibili su google, consente di identificare con estrema semplicità e rapidità ogni tipo di abuso edilizio ed rischio idrogeologico  in una determinata porzione di territorio, ma anche di monitorare in tempo reale i rischi di esondazione di fiumi e torrenti, in largo anticipo rispetto al verificarsi delle calamità e persino di scovare gli evasori dei tributi comunali.

Ospite a sorpresa sul palco

Alla guida di questo team c’è Fabrizio Paonessa, originario di Zagarise, ieri salito sul palco del Garden di Rende insieme a Grillo con il quale si è incontrato per caso, a Genova. Il fondatore dei Cinquestelle è rimasto profondamente colpito da questo sistema tecnologico e dalle sue molteplici applicazioni soprattutto nel settore dell’ambiente e della Protezione Civile. Proprio sul palco del Garden, Grillo ha preannunciato di aver già disposto un incontro tra il ministro pentastellato all’ambiente Sergio Costa e il team di Fabrizio Paonessa, intervistato al termine dello spettacolo:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: