Il Ponte che suona, prima edizione del Festival bandistico Città di Cosenza

L'iniziativa ideata dall'associazione La Fabbrica del suono, presieduta da Maria Carmela Ranieri. Potranno aderire bande musicali, majorettes, sbandieratori e artisti di strada

di Salvatore Bruno
mercoledì 30 maggio 2018
15:17
45 condivisioni

L'assessorato al turismo e marketing territoriale di Palazzo dei Bruzi, insieme all'associazione La Fabbrica del Suono, presieduta da Maria Carmela Ranieri, ideatrice dell'iniziativa, organizza, per il prossimo mese di luglio, il primo Festival bandistico Città di Cosenza, dal titolo Il Ponte che suona. Al Festival, che non ha una caratterizzazione territoriale, ma che è aperto a tutti, possono partecipare bande musicali, gruppi di majorettes, sbandieratori e artisti di strada. Il clou dell'evento sarà l'esibizione che i complessi bandistici e con essi i gruppi, gli sbandieratori e gli artisti di strada, terranno sul Ponte di Calatrava San Francesco.

 

Succurro: «Il festival sarà un traino per il turismo»

«Le bande musicali – sottolinea l'assessore Rosaria Succurro - sono state per lungo tempo il veicolo quasi esclusivo di diffusione della cultura musicale. La possibilità offerta dall'iniziativa proposta da Maria Carmela Ranieri e di cui stiamo definendo l'organizzazione, e cioè di rimetterci in connessione con un mondo apparentemente lontano, ma che da sempre abita il nostro immaginario collettivo, è non solo da sostenere, ma diventa anche possibile traino di quei flussi turistici che la città di Cosenza sta intercettando sempre di più».

 

Il percorso partirà dal Teatro Rendano per raggiungere Piazza Bilotti

Il raduno delle bande musicali e degli altri gruppi artistici dovrebbe avvenire in Piazza XV Marzo, davanti al Teatro Alfonso Rendano. Subito dopo, la parata lungo le strade del centro storico e l'arrivo al Ponte di Calatrava, per il momento più importante dell'iniziativa. La manifestazione proseguirà alla volta dell'isola pedonale, verso Piazza Bilotti. «Con questo evento – afferma la presidente dell'Associazione la Fabbrica del suono - si vuole valorizzare il ruolo della banda musicale in quanto patrimonio artistico, elemento di aggregazione sociale e divulgatrice di cultura popolare. Abbiamo dato all'iniziativa il titolo Il Ponte che suona animati dal desiderio di celebrare la recente realizzazione ed inaugurazione del Ponte di Calatrava che ha la forma di un'arpa, uno straordinario strumento musicale, rinverdendo l'antica tradizione bandistica e i luoghi storici e meno storici della città di Cosenza, senza dimenticare che la banda, oltre a racchiudere un'esperienza musicale singolare assume un rilievo fortemente legato alla collettività, svolgendo un ruolo di forte aggregazione e di partecipazione agli avvenimenti della vita civile e religiosa».

 

Iscrizioni entro il 20 giugno

L'iscrizione al primo Festival bandistico Città di Cosenza è gratuita e può essere perfezionata fino al prossimo 20 giugno, inviando una mail all'indirizzo ilpontechesuona@libero.it o compilando l'apposita scheda scaricabile dalla home page del sito del Comune di Cosenza e inoltrandola allo stesso indirizzo mail.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: