“Fermare la barbarie”: sabato in piazza contro il decreto Salvini

Gli organizzatori si aspettano l'adesione dei cittadini in massa per contrastare la deriva razzista intrapresa dal ministro leghista

di Redazione
25 ottobre 2018
14:45
18 condivisioni

“Fermare la barbarie” è lo slogan dell’iniziativa che si svolgerà, negli intenti degli organizzatori, in Italia e in Europa, per difendere “i principi di civiltà e di convivenza democratica tornati a essere bersagli di chi vuole dividere, reprimere, escludere, cacciare. Razzismo e xenofobia – scrivono gli organizzatori - vengono ogni giorno instillati tra gli italiani del Nord e del Sud, e si diffondono nelle città e nelle periferie sociali”.

 

È prevista la partecipazione di decine di associazioni, laiche e cattoliche (dall'Anpi, all'Arci, alle Suore ausiliatrici, agli studenti, ai Centri antiviolenza) che scenderanno in piazza in tutta Italia sabato pomeriggio per protestare.

"In Italia e in Europa - spiegano gli organizzatori - risuonano forti campanelli di allarme. Ma se prima si trattava soltanto di segnali universalmente considerati negativi, adesso i sintomi sono rappresentativi di un'involuzione profonda. E fanno paura". Nel mirino il decreto Salvini "che punta a demolire il diritto d'asilo, a consegnare ai privati l'accoglienza puntando sui grandi centri che alimentano corruzione e razzismo, scaricando sui territori costi, disagio e tensione sociale".

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio