Disabilità, Luca Branda nominato coordinatore regionale Onmic

Il sodalizio lavora a difesa della dignità di quanti vivono in condizioni di disagio psicofisico. Il neo-referente regionale ha illustrato le iniziative in programma

giovedì 7 febbraio 2019
19:51
40 condivisioni
La nuova nomina Onmic
La nuova nomina Onmic

L’Associazione nazionale di promozione sociale Onmic (Opera nazionale mutilati e invalidi civili) ha nominato Luca Branda, sindaco del Comune di Sant’Agata di Esaro, coordinatore regionale della Calabria col compito di rappresentare presso le istituzioni pubbliche e private, gli interessi dell’Omnic e promuovere in ambito territoriale della regione Calabria tutte le iniziative necessarie per il rilancio della stessa.

 

L’Onmic si occupa della promozione del valore della diversità e della difesa della dignità di quanti vivono un disagio psicofisico in ragione di condizioni culturali, economiche, sociali e familiari senza discriminazioni di sesso, religione, razza e nazionalità. Vincenzo Siano, presidente nazionale dell’Onmic, che ha fortemente voluto nominare Luca Branda quale coordinatore regionale per la Calabria, colpito dal suo entusiasmo e dalla sua sensibilità nei confronti dei disabili e delle politiche a loro rivolte, ha dichiarato: «in continuità con la nostra storia e col nostro impegno su tutto il territorio nazionale, con la nomina di Branda come Coordinatore regionale, consolidiamo e ampliamo la nostra rete di solidarietà e servizi dedicata ai disabili, alle persone meno abbienti e a tutti coloro che vivono direttamente e indirettamente una situazione di disagio fisico e sociale».

 

Il neo coordinatore regionale Luca Branda che si è già messo a lavoro per il rilancio e la crescita dell’Onmic sul territorio regionale calabrese, ha dichiarato: «Accolgo con orgoglio e senso di responsabilità questa nomina. Sono convinto che l’Onmic potrà dare un contributo importante per il supporto alle persone e alle famiglie che vivono quotidianamente in condizioni di disagio. L’obiettivo al quale lavorerò da subito sarà quello di avere un riferimento dell’associazione per ogni territorio in modo da far crescere l’attenzione e la sensibilità nei confronti dei disabili e delle persone più bisognose di aiuto e solidarietà. Mio papà è disabile da quando ero piccolo e, di conseguenza, sono cresciuto in una famiglia che si confronta quotidianamente con le problematiche legate alla disabilità, e so bene cosa significa e quali sono le difficoltà. A breve faremo un’iniziativa pubblica al fine di promuovere e divulgare i sevizi ed i progetti che possono essere attivati dall’Onmic per migliorare la condizione di vita dei disabili e delle loro famiglie. Domani sarò in piazza a S.Agata per partecipare alla manifestazione nazionale dal titolo “Non siamo cittadini di serie B” per chiedere l’aumento delle pensioni di invalidità e maggiore attenzione nei confronti delle persone con disabilità».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: