Catanzaro, primo passo per la creazione di un polo artistico regionale

VIDEO | Il sindaco del capoluogo ha convocato tutti gli operatori culturali per valutare insieme l'opportunità di partecipare al bando del Miur. «Un'occasione da cogliere al volo»

di R. G.
sabato 13 aprile 2019
06:57
Condividi

Comune, Provincia, istituzioni e associazioni artistiche unite per partecipare al bando del Miur finalizzato alla creazione di un polo delle arti regionale. È l’idea lanciata dal sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, che ha riunito in sala giunta tutti i responsabili, o loro delegati, dei grandi eventi e contenitori culturali del capoluogo: Fondazione Politeama, Accademia di Belle Arti, Istituto Superiore di studi musicali Tchaikovsky, Università Magna Graecia, Magna Graecia Film Festival, Festival d’Autunno, Armonie d’arte, Marca, Altrove festival, Catanzaro design week, Teatro Comunale, Museo del Rock, 4Culture e Amici della musica.

Un'occasione da cogliere al volo

«Il bando per la creazione di un polo delle arti in ogni regione» - ha sottolineato il sindaco - «è un’occasione che Catanzaro può e deve cogliere al volo. Questa città ha i titoli, le manifestazioni e le idee per centrare questo importante obiettivo che la aiuterebbe ad acquisire ulteriore consapevolezza e autorevolezza in un settore, quello della cultura, nel quale sono stati fatti tanti passi avanti nel corso degli ultimi anni». Abramo ha ringraziato i partecipanti per aver aderito al suo invito, e ha sottolineato quanto il Polo delle arti istituzionalizzerebbe la sinergia che, nei fatti, si è già instaurata da un pezzo fra tutti gli enti coinvolti.

Il tavolo di lavoro

La riunione convocata in Comune, alla quale ha partecipato anche il vicesindaco e assessore alla cultura Ivan Cardamone, è solo la prima di una serie di incontri che nelle prossime settimane vedranno tutti i soggetti coinvolti partecipare alla definizione della proposta progettuale. A breve verrà infatti istituito un tavolo di lavoro per stilare lo statuto alla base del costituendo Polo delle arti di Catanzaro. «Aver convocato le principali realtà culturali storicizzate più rappresentative della città - ha aggiunto Abramo - risponde anche all’obiettivo immediato di garantire una migliore promozione e programmazione nel settore a beneficio del territorio. Catanzaro è riconosciuta quale modello di riferimento regionale nell’ambito della produzione culturale ed è fondamentale muoversi in anticipo sui tempi, e in maniera concertata, per compiere un ulteriore salto di qualità».

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

R. G.
Giornalista
Rossella Galati è nata a Catanzaro nell'estate del 1983. Avvocato e giornalista.   Inizia la sua carriera nel mondo dell'informazione nel 2006. Ha lavorato per diverse emittenti televisive regionali quali Telespazio Tv, dove ha lanciato e condotto numerose trasmissioni ed è stata volto del tg, Teleuropa Network, Esperia Tv, iTv.   È stata corrispondente per il quotidiano Calabria Ora, per il mensile Kalabrians e dal 2008 è direttore responsabile della rivista Liber@mente. Negli anni ha ricoperto il ruolo di addetto stampa per diversi e importanti eventi culturali.   Impegnata nel sociale, è stata responsabile del gruppo giovani Avis della Provincia di Catanzaro. Nel 2008 ha ricevuto a Bovalino il "Pericle d'oro per il giornalismo".   È una apprezzata presentatrice di eventi su tutto il territorio regionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: