A Lamezia arte e creatività per superare le barriere della disabilità

Il libro di Antonio Saffioti e D’Elia e il progetto Eccellenze Femminili della stilista Elena Vera Stella squarciano i tabù e raccontano un’altra realtà possibile

di T. B.
27 agosto 2019
12:43
81 condivisioni

L’arte e la creatività per promuovere una vita piena, libera e indipendente. Oltre i pregiudizi e i limiti, che spesso sono solo dentro di noi. E’ questo il messaggio lanciato durante la presentazione a Lamezia Terme del libro di Antonio Saffioti e Salvatore D’Elia “Respirare”. Una testimonianza, la definiscono gli stessi autori, di chi «ha scelto di fare della vita indipendente e della buona qualità della vita la stella polare di un’intera esistenza. Per sé stesso e per gli altri».


E “buona vita” significa anche star bene con sé stessi, con il proprio corpo e la propria immagine. Ne è convinta la stilista calabrese Elena Vera Stella che ha condiviso con il pubblico la testimonianza di una donna in carrozzina che «un giorno ha bussato alla porta del mio atelier con timidezza, convinta quasi non fosse possibile per una donna con disabilità indossare un abito di alta moda. E invece non è così: ogni donna deve poter esprimere attraverso la moda la propria identità e la propria femminilità. Io quel giorno non ho visto la carrozzina, ho visto una donna che aveva bisogno di esprimere se stessa».


Nasce anche da questa esperienza il progetto fotografico “Eccellenze femminili”, realizzato con gli scatti fotografici di Paola Perri e la collaborazione dei professionisti lametini Domenico Buonconsiglio e Melania Verso, che ha visto alcune donne calabresi distintesi in diversi campi indossare gli abiti della stilista lametina, immortalati dagli scatti di Paola Perri. Tra queste, Rita Barbuto, direttrice della sezione italiana di Dpi (Disabled people’s international), che con il progetto “Eccellenze femminili” ha avuto anche l’occasione di cimentarsi con lo sport del kitesurf. Emozione ben visibile negli scatti di Paola Perri che ha catturato quei momenti unici in delle foto esposte nel corso della presentazione.

 


«Ognuno di noi compie una scelta. C’è chi sceglie di stare sui social, c’è chi sceglie di vivere una vita attiva, di essere protagonista della propria vita e della vita della società», ha affermato lo scrittore lametino Marco Cavaliere che con Antonio Saffioti ha scritto il libro “Chi ci capisce è bravo”, mentre Erika Godino ha svelato alcuni particolari della copertina di “Respirare”, con l’intento di trasmettere anche attraverso la grafica e l’immagine un messaggio di speranza.

 


Saffioti e D’Elia hanno ribadito il messaggio centrale del loro progetto: «Attorno al nostro libro abbiamo voluto mettere insieme diversi artisti e creativi della nostra città che si distinguono nei loro campi con risultati significativi e che, con le diverse forme di arte, comunicano il nostro stesso messaggio: quello della “buona vita”, della vita piena, oltre i limiti, i pregiudizi e le chiusure mentali. Non c’è limite che l’arte non riesca a superare».

 


Il libro “Respirare”, è disponibile: nelle librerie, nelle edicole di Lamezia e del lametino e sulle principali piattaforme web. Il ricavato, sarà devoluto al Centro NeMO Sud di Messina per la cura delle patologie neuromuscolari.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

T. B.
Giornalista
Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorato nell’emittente regionale Calabria Tv e per diversi anni per il quotidiano Calabria Ora, poi L’Ora della Calabria, è approdata nell’emittente St Television e sul quotidiano Il Garantista di cui è ancora firma. 
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio