Immigrazione e integrazione: Italia e Canada a confronto a Cosenza

L’argomento sarà oggetto di una tavola rotonda cui prenderanno parte i responsabili delle istituzioni scolastiche e culturali, giornalisti ed esperti

8 novembre 2017
12:38
Condividi

“I processi di immigrazione e integrazione: Italia e Canada a confronto” è il tema di un importante evento che vedrà protagoniste scuole della provincia di Cosenza e alcune istituzioni canadesi. Giovedì 9 novembre a Cosenza, infatti, a partire dalle ore 9.00, nella Galleria Nazionale (Palazzo Arnone), l’argomento sarà oggetto di una tavola rotonda cui prenderanno parte i responsabili delle istituzioni scolastiche e culturali coinvolte, giornalisti ed esperti.

 

"L’iniziativa – che comprende anche un Ethnic dance party con live dj che nell’ITI “A. Monaco” di Cosenza vedrà protagonisti gli studenti delle diverse scuole interessate – nasce - spiega una nota -dall’Istituto Comprensivo di Montalto Scalo, capofila della rete di scuole che hanno condiviso il progetto: il Liceo “Lucrezia Della Valle” di Cosenza, il Liceo Scientifico “Enzo Siciliano” di Bisignano, l’Istituto Omnicomprensivo Statale di Luzzi, l’Istituto Tecnico Industriale “A. Monaco” di Cosenza, il Centro Provinciale Istruzione Adulti “Valeria Solesin” di Cosenza, l’Istituto Comprensivo di Mangone-Grimaldi.

 

L’idea è scaturita – grazie ai contatti tenuti dalla Dirigente dell’IC di Montalto Scalo Maria Franca Faragasso e dalla referente del progetto, prof.ssa Maria Rosaria Sorrentino, coadiuvata dalla prof.ssa Giuliana Nigro del “Lucrezia Della Valle” – dall’esperienza di accoglienza, multiculturalità e integrazione vissuta in Canada dalle sei High Schools del “Montreal English School Board” e dal Centro “Leonardo Da Vinci” di Montreal: poiché anche in molte scuole del territorio calabrese la presenza di alunni immigrati o appartenenti a famiglie immigrate fa emergere l’esigenza di sperimentare forme nuove di accoglienza e di integrazione, l’IC di Montalto Scalo – che si misura da tempo con questa realtà – ha scelto di promuovere un “gemellaggio” ed uno scambio di esperienze con le istituzioni canadesi citate, proponendo ad altre scuole la condivisione dell’iniziativa.

 

I lavori della tavola rotonda prevedono i saluti di apertura dei dirigenti scolastici Maria Franca Faragasso (IC Montalto Scalo), Mariella Chiappetta (IC Mangone-Grimaldi), Andrea Codispoti (Liceo Scientifico “Enzo Siciliano” Bisignano), Giancarlo Florio (ITI “Antonio Monaco” Cosenza), Clementina Iannuzzi (Ist. Omnicomprensivo Luzzi). Seguiranno alcuni interventi tematici: “I CPIA (Centri Provinciali Istruzione Adulti): laboratori di inte(g)razione e nuova cittadinanza”, Rosita Paradiso, DS CPIA “Valeria Solesin” - Cosenza; “Inclusione come strategia di pace”, Loredana Giannicola, DS Liceo “Lucrezia Della Valle” - Cosenza; “I limiti dei mass media nel raccontare i problemi di integrazione”, Concetta Vicinotti, giornalista Gazzetta del Sud;

“Filosofia: Scuola. Bambini migranti. Possibili utopie concrete”, Salvatore La Porta, Presidente IsCaPI - Ist. Calabrese Politiche Internazionali; “Esperienza degli immigrati e loro famiglie”, Pat Buttino, Director General Centro “Leonardo da Vinci” - Montreal; “Integration of immigrants in daily school life”, Donna Manos, Principal Lauren Hill Academy; “Esperienze di un immigrante di seconda generazione”, Frank Sorrentino, Director Marketing e Sponsorship CLDV Montreal. La tavola rotonda sarà coordinata da Simona Cammelliti giornalista di Sicilia 24 Ore. All’inizio dei lavori il coro del “Lucrezia Della Valle” intonerà gli inni nazionali canadese e italiano.

 

L’Ethnic dance party della serata (ITI “A. Monaco” Cosenza, ore 19.00-22.00), cui gli studenti degli istituti coinvolti si sono preparati mediante specifiche attività, è parte integrante del progetto. La sperimentazione canadese di un percorso di integrazione nella scuola e nel territorio, in un contesto multiculturale, di studenti provenienti da diverse realtà culturali e religiose, infatti, è stata realizzata mediante la condivisione di un’esperienza musicale da parte dei giovani immigrati e dei coetanei canadesi, coinvolti sia nell’operare come DJ, sia attraverso la danza. Un’esperienza vissuta “sul campo”, dunque, per imparare a superare, mediante l’azione pedagogico-didattica, i problemi che via via possono presentarsi.

 

Le scuole del nostro territorio - si legge infine nella nota - facenti parte della rete si sono ispirate a questa metodologia e l’esperienza troverà un’occasione di festa e di confronto nel dance party, cui parteciperanno anche Anthony Bentivegna, coordinatore di musica del progetto tra le scuole in rete di Montreal, Evyn Lewis, studente canadese vincitore del confronto fra giovani dj e Mr. Lewis, genitore di Evyn e immigrato di seconda generazione.

In giornate diverse dal 9 novembre l’iniziativa sarà condivisa anche da scuole dei Comuni di Santo Stefano di Rogliano e di Vibo Valentia."

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio