La nuova vita dei senzatetto ospiti nella comunità “Emmaus” di Satriano (VIDEO)

Realtà unica in Calabria, la struttura si autofinanzia grazie a libere donazioni o attraverso le vendite del mercato dell'usato

di Luana  Costa
lunedì 12 marzo 2018
13:10
Condividi

Una realtà giovane e meritoria quella che da due anni ha messo radici a Satriano nel Catanzarese. Qui è nata la prima comunità per uomini senza tetto della Calabria gestita dall'associazione "Emmaus". Nessun sovvenzionamento pubblico per sopperire alle esigenze dei cinque ospiti che ad oggi popolano il centro. La comunità si autofinanzia grazie a libere donazioni o attraverso le vendite del mercato dell'usato che al momento sono scarse ma si spera possano aumentare per consentire alla realtà di crescere esponenzialmente e poter aiutare quanto più persone possibili.

 

Al momento la comunità dà rifugio a cinque persone. C'è Gianni, fiorentino, travolto da una crisi economica che non gli ha lasciato scampo. È rimasto senza lavoro quando l'azienda per la quale lavorava ha chiuso e da lì la discesa verso gli inferi. Ma c'è anche Angelo ex cuoco di Lecce, anche lui ha perso il lavoro e adesso cucina per gli ospiti della comunità. E infine Chima, giovane Nigeriano, giunto sulle coste siciliane e costretto a una vita ai margini della società. La comunità Emmaus ci ha aperto le sue porte e gli ospiti hanno deciso di raccontarci le loro storie. Storie di disagio ma anche di speranza e di riscatto. "Noi siamo come invisibili" ha raccontato Gianni ai nostri microfoni con amarezza. In Emmaus gli ospiti si sono costruiti una nuova vita. La presidente, Maria Concetta Infuso, ha voluto lanciare un appello volto a sostenere la meritoria attività svolta dalla comunità e spingere quanto più persone possibili a partecipare ai mercati dell'usato.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: