Il fuoco della 'ndrangheta non brucia le speranze della ditta di tour turistici

VIDEO | La comunità di Villa San Giovanni si è stretta intorno agli imprenditori della Ecotouring Costa Viola a cui nei giorni scorsi sono stati incendiati i pulmini. Presenti rappresentanti delle istituzioni locali, delle organizzazioni di categoria e di molti movimenti 

di Angela  Panzera
25 aprile 2019
12:54
676 condivisioni
L’attentato incendiario alla Ecotouring Costa Viola
L’attentato incendiario alla Ecotouring Costa Viola

«Sarà molto complicato ripartire, ma noi ce la metteremo tutta e sicuramente ce la faremo». Non si abbatte, Francesca Quattrocchi, titolare della Ecotouring Costa Viola, l’ azienda reggina attiva nel trasporto e nei servizi turistici, vittima di un atto intimidatorio perpetrato nei giorni scorsi a Villa San Giovanni. I due pulmini dell’impresa, utilizzati per le loro visite guidate, sono stati dati alle fiamme e gli inquirenti fin da subito hanno appurato che si è trattato di un rogo doloso. Ed è per questo che la comunità villese si è stretta intorno agli imprenditori durante una manifestazione, organizzata dall’associazione Ponti Pialesi al presidio di legalità intitolato alla memoria del giudice Antonino Scopelliti, a cui hanno partecipato le istituzioni locali, ma anche tanti movimenti e le organizzazioni di categoria.

 

Per la Ecotoruing questa intimidazione arriva dopo 16 anni di lavoro in giro tra le bellezze e i paesaggi splendidi della provincia reggina. «Non siamo mai stati vittima di alcun gesto criminale - sottolinea Rosario Previtera, collaboratore dell’azienda, abbiamo sempre operato sul territorio senza alcun problema e senza mai ricevere, fortunatamente, pressioni mafiose. Ed è per questo che adesso attendiamo - ha concluso- che vengano individuati gli autori di questo terribile atto e soprattutto speriamo di poter rimetterci presto in sesto per continuare le nostre attività». 

 

La solidarietà di Villa

Una vera pioggia di solidarietà è arrivata all’azienda da parte di tutti i presenti e anche dal primo cittadino di Villa San Giovanni, Giovanni Siclari, il quale ha sottolineato che «non è più possibile assistere a questi atti vili che frenano l’economia di un territorio e mettono a dura prova le attività svolte da persone che da sempre hanno operato nella legalità ed è per questo che l’intero Comune è e sarà al fianco della Ecotouring Costa Viola».

Presenti all’incontro, organizzato a Piale di Villa San Giovanni, anche i rappresentanti della Confcommercio di Reggio Calabria ed è stato proprio il presidente Giovanni Santoro ad assicurare, attraverso le azioni dell’organizzazione datoriale, supporto agli imprenditori vittime del rogo doloso. «Sarebbe stato bello - ha sottolineato Santoro - riunirci per festeggiare la crescita delle aziende sul territorio e invece, siamo ancora qui a dover constatare che purtroppo le imprese, piccole e grandi, sono oggetto di crimini e della violenza mafiosa. Ai titolari della Ecotouring Costa Viola non voglio esprimere solo solidarietà, ma dire che noi ci siamo e che non li lasceremo soli». 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio