Il testimone di giustizia Mangiardi bloccato all'aeroporto di Treviso senza scorta

Giunto nello scalo veneto ad attenderlo non c'era la tutela cosí come previsto. Da qui i contatti con la Digos di Lamezia che 'non sa cosa ufficialmente e' successo' e con la Questura di Venezia che non sarebbe stata informata del suo arrivo

di Redazione
2 aprile 2017
20:43
Condividi

Il testimone di giustizia di Lamezia Terme, Rocco Mangiardi, per circa due ore è stato bloccato all'aeroporto di Treviso-Venezia perché rimasto senza tutela. A riferirlo, all'ANSA, è stato lo stesso Mangiardi. Mangiardi, oggi pomeriggio, dopo essere stato accompagnato in aeroporto dalla scorta fino all'imbarco, è partito in aereo da Lamezia Terme per il Veneto dove è prevista una sua partecipazione in varie scuole di Mirano ad incontri organizzati dall'associazione Libera che si terranno nei prossimi giorni. Giunto all'aeroporto di Treviso, però, ad attenderlo non c'era la tutela così come previsto. Da qui vari contatti telefonici con la Digos di Lamezia Terme, che "non sa ufficialmente cosa e' successo", e con la questura di Venezia che, stando a quanto riferito da Mangiardi, non sarebbe stata informata del suo arrivo. La tutela sarebbe arrivata dopo circa due ore.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio