Salta la proroga del contratto, cancelli chiusi al termovalorizzatore di Gioia

VIDEO | L'accordo per la gestione dell'impianto non è stato ancora rinnovato e la società lametina non ha fatto scaricare nessuno. Gli autocompattatori fermi in strada per tutta la mattinata

di Francesco Altomonte
11 novembre 2019
15:58
Condividi

Cancelli chiusi da questa mattina al termovalorizzatore di Gioia Tauro. La società che gestisce l’unico impianto di incenerimento della nostra regione non ha permesso agli autocompattatori di scaricare e alla maggior parte degli autisti dei comuni e società che lavorano nella raccolta rifiuti non è restato altro da fare che fare marcia indietro e andare via.

 

A metà mattina rimangono lungo la strada che costeggia l'impianto di contrada Cicerna solo un decina di mezzi. Un’attesa che sarà vana perché i cancelli per oggi rimarranno chiusi. A Ecologia oggi, la società che gestisce l’impianto, non è stato rinnovato il contratto. Per questo motivo ha deciso di bloccare i camion non permettendo a nessuno di scaricare. Cerchiamo di parlare con qualcuno della società lametina, ma nessuno sembra autorizzato a farlo.

 

E dire che l’allarme sulla mancata proroga era stato lanciato, durante lo sciopero dei dipendenti dell’impianto lo scorso 25 ottobre, dal presidente del Comitato dei sindaci della piana Emanuele Oliveri.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesco Altomonte
Giornalista

Francesco Altomonte è un giornalista attratto dal lato oscuro dell'animo umano. La cronaca nera è la sua passione, per questo motivo è ritornato a vivere in Calabria dopo 12 an...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio