Studente aggredito all'Unical, l'ateneo sarà parte civile in eventuale processo

L'ipotesi trapela dalle stanze del rettorato. Assemblea pubblica degli studenti alla maisonettes

di Salvatore Bruno
giovedì 6 dicembre 2018
16:33
9 condivisioni

L’Università della Calabria sta valutando la possibilità di costituirsi parte civile in un eventuale procedimento a carico degli aggressori di Gerardo Duarte, lo studente paraguaiano pestato nella notte tra il 30 novembre ed il primo dicembre scorsi. Lo si apprende in ambienti vicini al rettorato. Intanto, su iniziativa dell’associazione Link Unical, si è svolta un’assemblea aperta, organizzata nel quartiere delle maisonettes, per esprimere solidarietà al giovane ed avviare una discussione sulla sicurezza del campus.

 

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: