Tombaroli in azione a Crotone, arrestati e denunciati

Stavano effettuando scavi archeologici abusivi in un terreno privato quando sono stati beccati dai carabinieri. Disposti gli arresti domiciliari

di Redazione
24 settembre 2019
09:02
30 condivisioni
Reperti archeologici
Reperti archeologici

I carabinieri della Tenenza di Isola Capo Rizzuto hanno arrestato un 30enne e un 26enne, entrambi del luogo, per resistenza a pubblico ufficiale, denunciandoli, inoltre, insieme a un 59enne di Scandale, per danneggiamento e violazioni in materia di ricerche archeologiche. I militari dell'Arma, durante controlli, hanno sorpreso i tre mentre effettuavano uno scavo archeologico abusivo all’interno di un terreno privato; i 'tombaroli' si sono anche dati a precipitosa fuga ma sono stati raggiunti. I due più giovani hanno opposto resistenza fisica, tuttavia sono stati immobilizzati. Ora sono agli arresti domiciliari.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio